AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero restera'  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 settembre, quando lascera' il posto al numero 291. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, puo' durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni piu' importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perche'" (Mark Twain) "L'istruzione e' l'arma piu' potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non e' un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perche' i servizi sanitari siano accessibili a tutti» Papa Francesco. «Il grado di civilta'  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensi' nella capacita'  di assistere, accogliere, curare i piu' deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilta'  di una nazione e di un popolo» Alberto degli Entusiasti. "Ogni mattina il mondo e' un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosita , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna).

Rubrica: Fotografia

Quando c'erano i rullini : una mostra un libro

Pazzi per la fotografia

di Angelo Paionni

Pazzi per la fotografia

Ce n’ era una in ogni numero: le immagini erano molto divertenti e giocavano sui doppi sensi ...Ci ho preso gusto, ho raccolto tutte le vignette che ho trovato e da lì mi è venuta l’idea di esporle al pubblico. Chissà quanti avrebbero con piacere le sensazioni che stavo provando io stesso, e il gusto delle antiche passioni, in realtà mai sopite, ma solo trasformate dall’innovazione tecnologica.Il passo successivo è stato quello di chiamare Lucio Trojano, con il quale ero rimasto sporadicamente in contatto. Inutile dire che l’idea gli era subito piaciuta.

Leggi tutto

Dal dagherrotipo ad oggi : evoluzione, involuzione

Photoshop

di Guido Alberto Rossi

Photoshop

Secondo me Photoshop è un po' come una pistola, se usata per difenderti da orde selvagge è positiva, se invece viene usata per una rapina nei tuoi confronti è negativa... Molte grandi agenzie hanno immediatamente detto di amare i loro fotografi, sposando così lo slogan delle multinazionali degli hamburger che dicono di amare i loro vitelli.

Leggi tutto

Omaggio a Louis Daguerre, Francois Arago, Korske Ara

L'ottava arte

di

Eva Mari

L'ottava arte

L’istituzione “World Photography Day” è sorta grazie al fotografo australiano Korske Ara che nel 2010 realizzò una galleria globale di fotografie online. E è doveroso ricordare che il 19 agosto del 1839 – a due anni di distanza dall’esperimento di Louis Daguerre – il fisico Francois Arago presentò all’Accademia delle scienze e delle Arti Visive a Parigi il dagherrotipo, il primo metodo fotografico per lo sviluppo di immagini che cambiò il nostro modo di vedere il mondo.

Leggi tutto

Milano - Palazzo Reale

Scolpite

Riflessioni fotografiche

intorno alla statuaria femminile

Scolpite

Attraverso lo sguardo di 35 artiste dell’Associazione Donne Fotografe, la mostra Scolpite si propone di contribuire attivamente con il linguaggio fotografico alla creazione di una visione aperta e critica della figura della donna nell’immaginario collettivo e di stimolare una riflessione sulla presenza della donna nella statuaria e, in particolare, sulla sua assenza nella statuaria pubblica. “Le bellissime opere della mostra Scolpite - ha dichiarato Donatella Vergari, Presidente Terre des Hommesci - regalano una riflessione preziosa sulla rappresentazione delle donne negli spazi pubblici delle nostre città.

Leggi tutto

Milano - Palazzo Reale

Fotodinamismo di Rosetta Messori

Fotodinamismo di Rosetta Messori

Quello che mi attrae maggiormente di questa mirabile scultura è la raffigurazione dello stato intermedio tra la vita e la morte. Rappresentazione di quella che a seconda delle varie filosofie o religioni può anche essere definita come ‘transizione tra due stati mentali’ dove il moto può sostituire il tempo.

Leggi tutto

Appena a 16 miglia

dalle sponde dell'Europa

Lesbo, Vite Sospese

Uso sociale della fotografia

di Marcello Carrozzo

Lesbo, Vite Sospese

Da Bodrum, estremo lembo della Turchia non occorre il cannocchiale per vedere Skala Sikamineas, sull’isola di Lesbo, terra di frontiera Europea...
Ma quel tratto di mare é attraversato da correnti fortissime difficili da navigare. La morte è in agguato. Migliaia di vittime. Solo nel 2016 1.400 morti. Una strage continua.
I fortunati che riescono a raggiungere la costa vengono soccorsi dai volontari delle Organizzazioni Umanitarie.

Leggi tutto

Foto, carta e benzina

di Guido Alberto Rossi

Foto, carta e benzina

Mentre da noi in aria il cielo è blu dipinto di blu, a terra nella maggior parte degli aeroporti è bianco e nero, scritto in piccoli caratteri con tanti timbri multiformi ed un mix di enti che mangiano tutta questa burocrazia e non si parlano tra loro.

Leggi tutto

Due incontri da non dimenticare

Michele Sindona

di

Santi Visalli

Michele Sindona

Ed allora mi prendo un pò di tempo prima di rispondere facendo Origami. Prima da giovane li facevo con le banconote, come vede oggi uso la carta patinata che costa molto meno della moneta cartacea.
Sindona era molto alto per un siciliano, aveva la fronte larga e gli occhi penetranti.

Leggi tutto

La fortuna del fotografo

di Guido Alberto Rossi

La fortuna del fotografo

La Dea Fortuna popolarmente è raffigurata come una bella signora bendata che non guarda in faccia a nessuno e dispensa favori, situazioni positive etc. insomma, fa in modo che la vita qualche volta sia più facile. Penso che questa simpatica Dea abbia una sorella che si occupa esclusivamente dei fotografi, perché è una categoria che senza poca o tanta fortuna non batterebbe chiodo e quindi senza un preciso aiuto divino sarebbe una categoria di professionisti sfortunatissimi che in alcuni paesi verrebbero relegati nella categoria degli intoccabili e una volta morti si reincarnerebbero in ragni o qualche altro orribile essere vivente.

Leggi tutto

...e ho fatto il fotografo

di Guido Alberto Rossi

...e ho fatto il fotografo

...e come per magia mi trovai in mano un Press Pass per i box del Gran Premio di formula uno di Monza. Pura magia...era la mia grande occasione e scattai come un matto tutti i piloti e tutte le macchine, una per forza doveva vincere. Vinse Ludovico Scarfiotti su Ferrari e Alberto mi comprò il mio primo reportage che fu pubblicato anche con tanto di copertina. Da quel giorno la collaborazione con lo Sport Illustrato divenne più importante del Liceo linguistico.

Leggi tutto

Avventura a Linosa

di Luigi Nifosì

Avventura a Linosa

Questa storia semplice rappresenta una sorta di paradigma delle tante esperienze vissute durante il mio girovagare per il continente Sicilia. In questo caso, mi trovavo proprio sull'isola-scoglio per eccellenza, per realizzare le foto a corredo degli scritti di Vincenzo Consolo, Antonino Buttitta, Sebastiano Tusa e altre penne, dotte, siciliane, per un libro...

Leggi tutto

Due episodi da non dimenticare

Storie di mafia

di
Santi Visalli

Storie di mafia

Erano le 2 del mattino quando incominciò a squillare il mio telefono: Pronto Visalli? - si sono io - "Qui la redazione dell'Europeo, il direttore Melega le vuole parlare - Me lo passi pure - pronto Visalli cosa fai, hai letto i giornali? - No non ancora, sono le due del mattino, stavo dormendo - ah scusa volevo dirti è morto Carlo Gambino il boss di tutti i boss. ci saranno i funerali e ci dovresti fare un servizio - ...

Leggi tutto

Ritorno a Saigon

di Guido Alberto Rossi

Ritorno a Saigon

L’idea ci sembrava ottima due fotografi italiani in giro per un paese in guerra sull’orlo del collasso, praticamente abbandonato dall’alleato principale. Non c’erano molte foto della vita civile del paese e non ci risultava qualcuno avesse fatto una cosa simile.

Leggi tutto

In volo sul Nepal

di Guido Alberto Rossi

In volo sul Nepal

Come ben sappiano ci sono giorni fortunati e giorni terribili dove non va niente per il verso giusto, iniziando dal mattino quando ti tagli facendoti la barba. Un imprecisato giorno dell’ottobre del 1994 è stata la giornata fortunata della signora Johnson, psicologa di Boston USA, fortunata al punto che grazie al fatto che passavo di lì per caso (nota frase) in elicottero, non è morta.

Leggi tutto

Io e lo shah di Persia

di Santi Visalli

Io e lo shah di Persia

Ricevetti un invito per andare a Teheran a fotografare l’intera famiglia Pahlavi, senza alcuna restrizione. E così nel Giugno del 1977 arrivai nella Capitale Persiana accolto come un grande VIP. Mi venne subito dato dall’ufficio stampa un itinerario, e poi mi accompagnarono in albergo da dove mi avrebbero preso l’indomani alle 10:00 in punto per accompagnarmi al Niavaran Palace, residenza della famiglia reale.

Leggi tutto

Le General Giap!?

di Guido Alberto Rossi

Le General Giap!?

Ero ad Hanoi insieme ad altri 69 fotografi da tutto il mondo, per realizzare il libro fotografico Passage to Vietnam edito da Millet-Smolan, uno di quei grandi e grossi libri da tavolo che avvalendosi di tanti bravi fotografi sguinzagliati in giro per il paese che scattavano foto come matti venivano poi messe tutte insieme e componevano dei libri unici ed interessanti che erano dei prodotti cartacei negli anni novanta, quando il mondo dell’editoria era ricco non solo di idee.

Leggi tutto

Una foto facile facile

Come una lezione per fotografia professionale

di Pucci Balladore

Una foto facile facile

Tutto era pronto. Stavo per telefonare all'Agenzia “Riccardo Gay” perché mi mandasse la mia modella preferita, Sara, quando squillò il campanello. Era Federica, la ragazza cui avevo scattato delle foto per aiutarla a preparare il suo composit: veniva a ringraziarmi e a dirmi che aveva iniziato a lavorare con successo per vari fotografi. Mi trovai così di fronte alla donna ideale. Corpo perfetto, capelli perfetti per l'immagine che avevo in mente. Dimmi un poco tu, mio lettore, se sei d'accordo.

Leggi tutto

Sempre perfetta in ogni scatto

Mia bella, dolce, adorata Sara

di Pucci Balladore

Mia bella, dolce, adorata Sara

Mettemmo in piedi il fondale nero con un grosso buco ricoperto da carta da ingegnere, o da architetto, non so bene come si chiami, e mettemmo un faro dietro in maniera che sembrasse veramente la luna. Avevamo disegnato anche i mari lunari”.
Furono tre giorni impegnativi, soprattutto per la preparazione dell’enorme vasca che doveva tenere l’acqua, e per l’illuminazione della luna: se il flash era troppo forte i “mari lunari” sparivano bruciati dalla luce, ma quando diminuivamo la potenza la luna non risultava abbastanza luminosa.

Leggi tutto

Truman Capote

di Santi Visalli

Truman Capote

All’ hotel Plaza una festa dove piu’ di 400 invitati da tutte le parti del mondo avrebbero partecipato a “l’evento del Secolo” cosi veniva in quei giorni definito. Una festa mascherata che sarebbe per sempre rimasta negli annali...

Leggi tutto

Non viaggiare mai...

...Con un fotografo

di Guido Alberto Rossi

...Con un fotografo

Mi è capitato negli anni che qualche amico, magari appassionato di fotografia, mi ha chiesto se potesse accompagnarmi in un viaggio, siccome sono tendenzialmente buono, i primi tempi ho sempre detto di sì; pessima idea, perché diversi amici simpatici una volta tornati a casa, non mi hanno più salutato. È praticamente capitato anche con Laura, ma poi ha prevalso l’amore.

Leggi tutto

Riguardiamo nei cassetti

di Guido Alberto Rossi

Riguardiamo nei cassetti

...penso che vi possa interessare in prima persona, guardate nei cassetti e negli scatoloni che avete messo in cantina tra la roba vecchia e tirate fuori i vecchi negativi e tutte le foto di famiglia o di viaggi e anche voi scoprirete un mondo che ai tempi vi era sfuggito (parlo ovviamente alle persone con i capelli bianchi o quasi).

Leggi tutto

Fotografatemi la mela

di Pucci Balladore

Fotografatemi la mela

Mi hanno chiesto di produrre una foto che avesse come tema “le mele”. E basta. Non fu un compito facile dal punto di vista concettuale, per me a cui non piacevano le mele ma preferivo di gran lunga le pere. E soprattutto mi piaceva molto fotografare persone, e donne nude. Mele, serpenti, donne. Spendere poco. Ho scelto la via più difficile per me: niente serpenti, niente donne. O quasi.

Leggi tutto

Mascherate d Inverno

di Stefano Torrione

Mascherate d Inverno

...anche io ho sempre fatto così. Mi sono addentrato in valli sconosciute mischiandomi ogni volta al turbinio festante come se fossi anche io una maschera, una parte del tutto. Mascherate alpine per l’appunto. Non amo i carnevali storici, ricostruzioni da copione di eventi della storia, non amo i carnevali “moderni” quelli con riferimenti al contemporaneo.

Leggi tutto

Primo giorno di guerra

di

Guido Alberto Rossi

Primo giorno di guerra

la mia vera avventura bellica è iniziata nell’Ottobre del 1968 con il Vietnam.Compilato e firmato il tutto, mi rilasciarono 4 bellissimi tesserini plastificati che servivano come: tessera stampa, carta d’identità, tessera per i trasporti militari e tessera per il PX che era lo spaccio delle forze USA dove potevo comperare esattamente tutto quello che vendevano da New York a Los Angeles. Mi accompagnarono insieme ad altri 3 fotografi a comperare le divise, calze e scarponi da giungla, alla fine di tutto ero pronto per la guerra.

Leggi tutto

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.