AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 14 ottobre quando lascerà  il posto al n. 316. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -

Rubrica: Fotografia

Quando scegliere tra sole e flash

Luce

di Guido Alberto Rossi

Luce

Possiamo dividere grosso modo la luce in due tipi: quella naturale (sole e ombra) e quella artificiale (lampade, lampadine e flash). Non esistono regole precise come sfruttare la luce naturale, importante è saperla leggere e utilizzarla al meglio delle proprie necessità di ripresa...La luce artificiale praticamente non ha limiti, i bravi fotografi sono capaci d’illuminare spazi enormi pennellando l’ambiente da fotografare....

Leggi tutto

La fotografia come conoscenza

e due brani musicali di accompagnamento

Imagine

di Guido Alberto Rossi

Imagine

Se tutti i politici del mondo al mattino quando si lavano i denti cantassero "Imagine" di John Lennon e alla sera prima di andare sotto le coperte, "What a Wonderfull World" di Louis Armstrong, forse il mondo andrebbe diversamente.
Dovrebbero vedere la natura attraverso la macchina fotografica cercando la giusta luce ed inquadratura, capire quanto tutto è meraviglioso, sia che sia un deserto, una montagna o una foresta pluviale, capirebbero che il colore della pelle dei vari umani in realtà è incolore.

Leggi tutto

Alla ricerca del campo capace di soddisfare la passione

Cambio soggetto

di Guido Alberto Rossi

Cambio soggetto

Fortunatamente sono sempre riuscito a fotografare quello che più m’interessava. In futuro, chissà? Per il momento mi limito a viaggiare dove non sono mai stato o tornare dove mi è piaciuto particolarmente e scattare nuove fotografie nei limiti della grandissima pazienza di Laura, che spesso sopporta non proprio in silenzio, giustamente, le mie attese della luce magica.

Leggi tutto

Fotografo e performer

L'esperienza di Augusto De Luca

Fotografo e performer

Ha ritratto molti personaggi celebri. Il suo stile è caratterizzato da un'attenzione particolare per le inquadrature e per le minime unità espressive dell'oggetto inquadrato. Immagini di netto realismo sono affiancate da altre nelle quali forme e segni correlandosi ricordano la lezione della metafisica.

Leggi tutto

Henri Cartier-Bresson

Henri Cartier-Bresson

Nato a Chanteloup-en-Brie, nel nord della Francia, è stato un fotografo francese, testimone con le sue immagini dei più disparati angoli del pianeta e dei principali eventi del Novecento. Non a caso viene annoverato tra i pionieri del foto-giornalismo.

Leggi tutto

Sapore di Mare

di Guido Alberto Rossi

Sapore di Mare

Forse il soggetto più amato dai fotografi è il mare. Se ci fate caso bene o male l’acqua salata è o protagonista o quinta o sfondo a migliaia di belle foto, può essere fotografato in tutte le stagioni e lo troviamo in tutte le parti del mondo.
Il mio amore per l’acqua salata è misurato dalle 8.285 foto con soggetto mare...

Leggi tutto

Tra nostalgia e praticità

Vecchio Rullino

di Guido Alberto Rossi

Vecchio Rullino

Francamente non vedo grandi vantaggi al ritorno ai cari vecchi rullini...certamente la pellicola può dare qualche insegnamento basico, tipo come pensare prima di scattare visto il costo dei rullini e il numero limitato di fotogrammi che contengono; bisogna anche stare più attenti alle luci e sicuramente curare maggiormente l’inquadratura.

Leggi tutto

Roma - Ospedale San Pietro - Fatebenefratelli

Carpe Diem

Corso base di Fotografia con affiancamento Terapeutico

Carpe Diem

Produrre una bella foto correttamente eseguita e tecnicamente perfetta è diverso dall'aver prodotto una buona foto. Una buona foto ha il potere di comunicare, di lasciare allo spettatore il ricordo nel tempo di quell’immagine e tanto più una foto ha forza visiva tanto più è una buona foto anche se tecnicamente sbagliata.

Leggi tutto

Londra - Wimbledon

La patacca

di Guido Alberto Rossi

La patacca

Siamo a giugno del 1969 e mi chiama il grande Gianni Clerici (con cui sarei dovuto andare a fare un viaggio in Africa con un rivoluzionario fuori strada a sei ruote, che però non funzionava neanche a Milano) e mi propone di andare a Londra con una Ferrari Dino a fotografare il tennis a Wimbledon.

Leggi tutto

Nel Gobi con il coro

di Guido Alberto Rossi

Nel Gobi con il coro

Quindi un bel giorno con il mio amico ed assistente Adriano Schena partiamo per Beijing, una notte di permanenza e il giorno dopo volo interno per Urumgi in un jet che sembrava l’angolo di un tipico mercato di paese, carpe fresche avvolte in un giornale locale che il mio vicino di posto teneva gelosamente sulle ginocchia.

Leggi tutto

Meade River

Difficile dimenticare

di Guido Alberto Rossi

Meade River

E fu così che dalla spiaggia della base dei Marines di Da Nang un mattino dei primi di dicembre del 1968, mi trovai con due giornalisti americani su un elicottero Chinook in volo per seguire l’operazione Meade River a circa 20 chilometri Sud di Da Nang, in una zona chiamata Dodge City, un nome un programma.

Leggi tutto

Dietro uno scatto

di Guido Alberto Rossi

Dietro uno scatto

Un fotografo guarda un qualsiasi paesaggio e il suo cervello incomincia a dividere il tutto in piccoli rettangoli e vede anche con gli occhi dei vari obiettivi, praticamente scompone e ricompone quello che vede e cerca di sintetizzare con lo scatto tutto lo scenario, in modo che la fotografia scattata dia un’idea precisa, ma condensata, di quello che ha visto.

Leggi tutto

Africa - Guinea Bissau

Bolama

di Guido Alberto Rossi

Bolama

All’arrivo un altro funzionario mi accoglie come se fossi parente di Balbo e mi fa vedere anche i registri del 1931, mentre fotografo il tutto mi si accende un barlume di speranza, che forse alla fine un piccolo reportage ci scappa e magari qualcuno lo vuole, tra me e me credo più in una vincita al totocalcio, ma non si può mai dire né in un caso che nell’altro.

Leggi tutto

Camera antiquarius

Di Angelo Paionni

Camera antiquarius

Non so spiegare l’origine della mia passione per la fotografia, forse deriva dalla mia ammirazione per l’arte pittorica, la grafica e tutto ciò che è immagine....ma "Da quando esiste il Photoshop non siamo più disposti a concedere alla fotografia lo status di rappresentazione oggettiva della realtà”.

Leggi tutto

In amichevole rivalità

Bianco e Nero o Colore

di Guido Alberto Rossi

Bianco e Nero o Colore

Comunque sia, è anche una questione di gusti e quindi non si può trarre giudizi salomonici. Alcuni giorni fa, mi è capitato di vedere le foto scelte per la finale del prestigioso premio World Press e ho visto alcune immagini in B/N di Indios amazzonici; francamente penso che a colori sarebbero state molto più forti e magari avrebbero anche potuto vincere, forse il fotografo che le scattate si è ispirato al mitico Salgado, beh non c’è riuscito, comunque alla fine ha vinto una foto a colori.

Leggi tutto

Uno strano posto

di Guido Alberto Rossi

Uno strano posto

Sono partito un mattino presto, accompagnato dall’addetto stampa dell’esercito taiwanese o meglio della Repubblica di Cina, maggiore Ma, a bordo di un bimotore Douglas DC3, che era già molto vecchio negli anni 70 e che volò molto basso sul mare per le circa 180 miglia che separano Taipei da Quemoy, secondo il maggiore Ma era per evitare i radar della Repubblica Popolare Cinese, forse allora era così.

Leggi tutto

Pronto clik

Protesi fotografica

di Guido Alberto Rossi

Protesi fotografica

Ero molto scettico sul fatto che avrei scattato delle foto con l’aggeggio, magari avrei visto le mail, ma sicuramente per me il telefonino era essenzialmente per comunicare a voce, anche correndo il rischio di parlare con dei robot... Neanche lontanamente immaginavo che mi sarei convertito a scattare con l’aggeggio.

Leggi tutto

1967 : L'inizio

di Guido Alberto Rossi

1967 :  L'inizio

Più scatto e più mi rendo conto che ho intrapreso una strada che mi piace da matti e che non ho certamente più intenzione di tornare al liceo e ripetere l’anno 1967, ci sono troppe avventure interessanti in giro per il mondo, per lasciarle perdere, bisogna solo inventarsi cosa andare a fotografare.

Leggi tutto

Quattro giorni in Cambogia

di Guido Alberto Rossi

Quattro giorni in Cambogia

Quando nel 1973, con Ennio Jacobucci finimmo il giro in auto per il Vietnam, la cosa che ci sembrava più logica era andare in Cambogia, visto che eravamo già da quelle parti e che con pochi dollari potevamo volare a Phom Penh.
L’interesse per il Vietnam incominciava a scendere mentre quello per la guerra in Cambogia saliva, era ovvio che doveva essere la nostra prossima tappa.

Leggi tutto

Egitto - Il Cairo

Impresa Faraonica

di Guido Alberto Rossi

Impresa Faraonica

Certamente non può essere paragonata alla costruzione delle piramidi o semplicemente alla costruzione di una casetta alla periferia di Caracas, ma per ottenere i permessi necessari per volare e scattare foto dal cielo egiziano è stata un’impresa lunga cinque settimane che mi vedeva andare avanti e indietro ogni giorno, dalla mia camera d’albergo al ministero della difesa egiziano al Cairo, sperando sempre che fosse la volta buona e che il ministro avesse firmato tutte le carte necessarie.

Leggi tutto

New York - World Trade Center

Le torri gemelle

di Santi Visalli

Le torri gemelle

Quando la prima Torre del World Trade Centersuperò in altezza di un solo piano l’Empire State Building, che conta 102 piani; mi chiamò la rivista Newsweek e mi chiese di fare una foto dal 103° piano di questa Torre . La Torre Nord , che era la prima costruzione. Questo piano era solo una piattaforma senza parapetto. Dopo aver ottenuto l’autorizzazione di salire fino al tetto, l’ingegnere addetto alle relazioni Pubbliche mi accompagno con un ascensore di servizio esterno di quelli usati nelle costruzioni dei grattacieli e già li non ero molto contento.

Leggi tutto

Dalla Malesia all' Indonesia alle Filippine; dall'Africa agli Usa,

l' acqua abbraccia la terra nel segno della bellezza

Acqua dal cielo

di Guido Alberto Rossi

Acqua dal cielo

Quindi, niente di meglio che stare nell’aria del cielo e fotografare l’acqua. Queste foto sono state scattate negli ultimi 25 anni. Probabilmente in questi anni qualche villaggio di pescatori è cambiato o scomparso, qualche fiume ha cambiato corso a causa di una diga, mentre gli scatti più recenti profumano di “file”

Leggi tutto

California : Santa Barbara Museum of Art

Mostra antologica fino al 31 marzo

Mitico Santi Visalli

di Guido Alberto Rossi

Mitico Santi Visalli

La mamma di Geyla gli regalò una vecchia macchina fotografica, dal momento che aveva dovuto vendersi la sua Leica per poter campare nella Grande Mela. I suoi primi scatti finivano nelle agenzie, che a poco a poco gli commissionavano sempre più servizi fotografici che poi si tramutavano in dollari e così iniziò il decollo del suo lungo volo.

Leggi tutto

Veri o falsi

di Guido Alberto Rossi

Veri o falsi

La regola vuole che ogni reportage di viaggio che si rispetti, per essere completo deve contenere anche delle foto della gente del luogo, non importa se riguardi la Finlandia o la Polinesia, ma ci deve sempre essere una presenza umana del luogo, meglio se inserita nel suo ambiente e fa qualcosa di tradizionale...

Leggi tutto

Fotografare dall'alto

Il più bel lavoro del mondo

di Guido Alberto Rossi

Fotografare dall'alto

I primi due voli li ho fatti nel 1968 in Vietnam. Ai tempi la politica americana era di lasciar provare ai reporter tutto quello che volevano, importante era compilare i moduli giusti ed avere in cambio visibilità mediatica. Il primo volo fu su un Cessna A37 chiamato Dragonfly è un piccolo aereo da combattimento a due posti affiancati, che allora veniva usato in supporto alle truppe di terra come bombardiere leggero.

Leggi tutto

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.