#136 - 5 ottobre 2015
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Poesia

Poesie dal ciclo "Esodo"

L'inganno del mare

Di Anna Manna

Il mare è silenzioso
s'accuccia attorno al gommone
sciacqua, risciacqua
accarezza i fianchi con viscide alghe
l'onda rimbalza
avanza
e poi si ritrae
La brezza è lieve
sembra a volte di volare sull'acqua
come i pensieri che corrono lontano
il sole dipinge sull'azzurro
che docile l'accoglie
intorno tutto è silenzioso e muto
Noi ci giochiamo la vita
ed il mare fa finta di dormire!
A tratti sento qualcosa in lontananza
intorno c'è un fremito nell'acqua
ed un boato s'impone sul silenzio
spruzzi d'acqua cominciano a scomporre
la quiete
le mani si raggelano in strette di paura
un vento s'alza imperioso
volano le vesti delle donne
come una danza infernale
si levano le carte lasciate sulla barca .

L'inganno del mareL'inganno del mare

Ecco ti sei svegliato
come un leone ringhi
ti sveli e come un mostro avanzi
ed è soltanto acqua
nel cuore
nella mente
nembo, tuono
s'addensa il terrore
nel lampo sulla distesa cupa
un fulmine in acqua
la schiena rabbrivida
colpita di striscio
risucchia la luce
sul mare
E' notte di tempesta
la spiaggia è lontanissima
ma la sabbia arriva nelle narici con il vento
freme tutto il gommone
il vento ci sostiene
fino a cadute improvvise
la tempesta avanza avanza avanza
ci avvolge
è un vortice di spuma nera
anelli giganti di conchiglie lanciate in aria
stralci di vesti in aria
Non vedo più nulla
l'inganno è vivo
palpitante
la sua risata sgangherata
ci uccide
intorno a noi
sopra di noi
all'orizzonte
ormai è solamente il mare
ed il suo ghigno spaventoso!

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.