#129 - 18 maggio 2015
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà  in rete fino a venerdi 3 giugno quando cederà  il posto al n° 274. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Fotografia

Una grande mostra antologica

Museo Nazionale Romano - Terme di Diocleziano

Florence Henry

E' aperta al Museo Nazionale Romano - Terme di Diocleziano, e resterà aperta fino al 31 agosto, una grande mostra monografica dedicata a Florence Henry, fotografa e artista che ha attraversato il secolo scorso da anticipatrice.

Florence HenryFlorence Henry

Florence HenryFlorence Henry

Mentre Parigi, al Jeu de Paume, le dedica un'antologica, nelle grandi aule romane campeggiano 140 immagini tra cui un importante gruppo di foto sulla Roma antica e molti ritratti dei suoi amici che si chiamavano Piet Mondrian, Robert e Sonia Delaunay, Hans Arp...
Promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, Il Museo Nazionale Romano e l'Area archeologica di Roma, in collaborazione con Electa, l'esposizione è curata da Giovanni Battista Martini cui si deve, insieme ad Alberto Ronchetti, la riscoperta negli anni Settanta della fotografa.

Florence HenryFlorence Henry

Florence HenryFlorence Henry

La mostra monografica dedicata a Florence Henri (1893 - 1982) ci rivela una fotografa e un’artista che con le sue fotografie ha dimostrato come questo mezzo espressivo abbia modificato profondamente il linguaggio visivo tra le due guerre, e allo stesso tempo, manifestato un temperamento alla ricerca della libertà, versatile e scevro da ogni compromesso.

Florence HenryFlorence Henry

Le 140 immagini in mostra a Roma fanno luce sulle diverse modalità di lavoro e sulla dimensione sperimentale di questa straordinaria artista. Un cospicuo gruppo di foto riguardano la Roma antica e restituiscono una dimensione teatrale della città, che si sposa con gli spazi monumentali delle antiche aule termali.
Si tratta di scatti realizzati durante uno dei suoi numerosi viaggi in Italia, quello del 1931-32, e poi ricomposti con la tecnica del fotomontaggio in sede di sviluppo e stampa delle fotografie, così da ricreare situazioni ambientali altre dal vero.

Florence HenryFlorence Henry

Fin dagli esordi, la Henri ha avuto come amici e maestri i grandi innovatori della scena artistica...
Le grandiose aule delle Terme di Diocleziano ritornano ad essere cornice di prestigio per fotografie di così spiccata personalità. In esse sono vivi i segni della sua attenzione soprattutto rivolta il Foro, le sculture e le architetture “classiche”.

Florence HenryFlorence Henry

Florence HenryFlorence Henry

Anche se il maggior corpo di lettura delle antichità romane conferiscono un carattere specifico alla citazione del classico nelle opere di fotografia, non da meno si impongono all'attenzione dei visitatori, degli studiosi e degli esperti le particolari stampe in cui figurano Minerve polarizzate con un effetto a bassorilievo o le pose dove figure femminili mediterranee come in cammei ellenici, riecheggiano i nudi di Man Ray, e si stagliano sulle rovine.

Florence HenryFlorence Henry

Florence HenryFlorence Henry

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.