#3456 - 3 febbraio 2024
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascerà  il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Arte

Colori e volumi in armonia

Francesco Testa

di Amanzio Possenti

Francesco TestaFrancesco Testa

Se un artista continua a misurarsi con la pittura, la ragione principale sta nell’amore ad essa, un desiderio forte ed interiore che afferra e indica un percorso.
Così riflettevo incontrando Francesco Testa, abitante a **Petosino (Bg), che per tanti anni ha operato come orafo (a Bergamo) alternando qua e là sprazzi di pittura e diventando riferimento importante nella scultura orafa.

Francesco TestaFrancesco Testa

Con il passaggio alla pensione, ecco riemergere l’antico desiderio del dipingere a pieno titolo e così ha ri-cominciato ad utilizzare tele e colori: al punto che oggi non ne può più prescindere, tanto la pittura lo ha conquistato. Prendendo contatto con Atripalda, il comune dove è nato e da dove è emigrato verso la terra bergamasca, ne è stato in primo luogo premiato quale cittadino benemerito in campo artistico, un riconoscimento che gli ha fatto molto piacere, ancor più perché vi si è associata una speciale mostra in suo onore di opere recenti e passate. E’ stato un successo, come nella qualificante mostra successiva a Modica nella casa dedicata a Salvatore Quasimodo.

Francesco Testa

La pittura di Francesco Testa è di una intensa dolcezza che si manifesta tra sensibilità e gioia dello sguardo su una visione serena della vita, dove, così come nella pittura, si fanno strada i valori del credere e dell’amare: pittura rasserenante, tra umori delicati e colori ricchi di armonia.

Francesco TestaFrancesco Testa

Tutto fa pensare ad un Pittore capace di esprimere gioia, quanta ad esempio ne ha espressa in questi giorni rispetto al fatto di essere diventando nonno di Piera, ‘piccola principessina’, rivelando che la sua sensibilità umana fa simbiosi con quella del Bello e dell’armonioso.

Francesco TestaFrancesco Testa

Mentre si appresta a nuovi appuntamenti espositivi con la sua carica dirompente di amore alla pittura, l’artista guarda al colore, ai volumi e allo spazio quali elementi vitali nei quali ritrova la poesia semplice che rinfranca il cuore di chi li ammira, tra figura autonoma e senso di astrazione inventiva.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.