#343 - 6 gennaio 2024
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascerà  il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Pagine Preziose

Il fascino delle 'vecchie' cartoline

Saluti da...

di Amanzio Possenti

Stanno diventando sempre più preziosi i volumi editi e proposti da Grafica e Arte e che riguardano storia e costumi di comuni bergamaschi, suscitatori di interesse e di richiamo dei lettori.

E’ una serie che sta proseguendo con successo e lo testimoniano gli ultimi due pubblicati in questi gionri : Saluti da Martinengo e Saluti da Gazzaniga.

Saluti da...Saluti da...

Si tratta di volumi importanti perché recuperano il passato come nel caso di Martinengo, uno dei centri più ricchi di storia e di tradizioni nella Bassa Bergamasca , presentato e proposto appunto come un percorso affascinante tra storia e memoria nelle vecchie cartoline.
Sono appunto queste ultime il sale e la curiosità avvincente per il lettore che vi scopre non solo memorie spesso sbiadite o molto lontane nel tempo ma anche il mix fra casalinghità, poesia e memoria che emergono prepotenti e gustose, donando ad ogni cartolina recuperata il fascino e il mistero di meraviglie ritrovate e riproposte con partecipazione popolare.

Nel volume su Martinengo con le cartoline tratte dalla collezione di Giacomo Guzzi ,si scoprono aspetti curiosi di Martinengo riportati alla luce grazie a Stefano Cucchi e Vincenzo Mazzoleni, i protagonisti, e diventano visibili, toccabili ed amabili grazie ai testi preziosi e originali di Alessandro Baracchi, Antonio Consonni, Stefano Cucchi, Fabrizio Forlani, Nicolas Galli, Pietro Giudici, Francesca Seghezzi, Stefano Vescovi ed Edoardo Zanardi.
In definitiva un volume che non solo racconta ma grazie a Grafica e Arte conduce per mano il lettore, anche non di Martinengo, a scoperte affascinanti. ‘Miracolo’ delle cartoline di tempi lontani...

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.