#317 - 29 ottobre 2022
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 1° dicembre quando lascerà  il posto al n. 341. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Pagine Preziose

Per una mistica della carne

I cinque sensi

Di Paolo Scquizzato - Edizioni Appunti di Viaggio

Parte esperenziale a cura di Antonella Selvaggi

Noi, donne e uomini del XXI secolo, abbiamo imparato che fare esperienza dell’umano significa fare espe rienza di ciò che viene chiamato Dio.

I cinque sensi

Va da sé che più sapremo crescere in umanità maggiormente il divino si rivelerà in noi e attraverso noi.

Aver per troppo tempo tradito la carne significa aver disertato la divi nità di cui siamo impastati. Abbiamo tradito il corpo a favore dell’anima, la carne per lo spirito. Ma al cen- tro della Bibbia non c’è l’anima, bensì la vita.

È tempo di tornare alla consapevolezza della nostra carne, a una rivalutazione del corpo, perché “Il corpo che noi siamo è una grammatica di Dio” (José Tolentino deMendonça).
La divinità per rivelarsi ci attenderà sempre laddove vivremo la vita nella sua pienezza, e si farà carne dove non tradiremo il corpo e ci prenderemo cura di quello dell’altro.

        appuntidiviaggio@tornareacasa.eu  amicidellibro2@tornareacasa.eu  
        laparola@appuntidiviaggio.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.