#117 - 26 gennaio 2015
AAAAA ATTENZIONE Cari lettori questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte del 7 febbraio quando lascerà il posto al n° 256. BUONA LETTURA - ora: AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Editoriale

Il possibile

di Dante Fasciolo

La politica, si sa, è l’arte del possibile; e riferita a casa nostra, ove vige la democrazia, non può prescindere dall’ aritmetica.

Per decenni si è a lungo giocato senza scrupoli col pallottoliere: maggioranze e minoranze, buoni e cattivi, ingenui e furbi, leali e traditori, dialoganti e sabotatori… insomma l’arte del possibile si è spesso trasformata in arte dell’impossibile orgogliosamente e sfacciatamente difesa in nome della democrazia.

I tempi, si sa anche questo, cambiano; e se all’orizzonte spunta qualche nuovo possibilista, per molti si fa urgente rispolverare i manuali del contrasto costi ciò che costi.

Si incomincia a rinnegare tutto ciò si era detto in un passato anche recente e ora non più conveniente nella logica di un ragionamento alla rovescia, perché l’interlocutore nuovo non piace.

E se all’orizzonte spuntano possibilità concrete e alcuni traguardi sono a portata di mano, non si può dar vinta a chi accelera il cambiamento perché sconfessata sarebbe la lunga inettitudine.

Povera Grande Italia, in balia di menti così piccine, dove è finito l’amor patrio, e la coscienza nazionale, dove sono gli eredi di uomini di fede e di coraggio che pure hanno ridato orgoglio alla nazione subito dopo la tragedia della guerra…?!?

Ogni medaglia ha il suo rovescio, è vero, e non tutto va per il verso giusto, ma occorre distinguere il bene comune dall’effimero tornaconto personale.

Giochiamo a carte scoperte, a viso aperto: abbiamo adulti senza lavoro e senza speranza, giovani demotivati senza un futuro certo, un’economia che stenta a decollare e pochi ricchi sempre più ricchi e spavaldi che succhiano le residue ricchezze del paese mentre sottraggono allo stato le dovute risorse.

Nella partita aperta delle riforme per nuovi equilibri e per l’affermazione di una politica attiva che sappia interpretare il diritto delle persone, c’è chi ancora non si vergogna di frapporre ostacoli e lotte con pretestuose rivendicazioni pur di negare il proprio sostegno al possibile.

AFORISMI - : Chiedere al potere di riformare il potere...Che Ingenuità (Giordano Bruno) - L'Esperienza è il tipo di insegnante più difficile : prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione (O. Wilde) - I fanciulli trovano il tutto anche nel niente, gli uomini il niente nel tutto (G. Leopardi) - E' dell'inferno dei poveri che è fatto il paradiso dei ricchi (V. Hugo) - Il senso morale di una società, si misura da ciò che fa per i propri bambini (D: Bonhoeffer) - Nessun uomo è tanto alto come colui che si inchina per aiutare un altro essere vivente (A. Lincoln) - Il mondo cambia con il tuo esempio, non con la tua opinione (P. Coelho) - Con la violenza puoi uccidere colui che odia, ma non uccidi l'odio (M. L. King).