#280 - 20 febbraio 2021
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 5 marzo quando lascerà  il posto al n. 281. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
solidarietà

Serve un grande impegno nazionale senza dimenticare gli altri

Controcorrente

di
Amanzio Possenti

ControcorrenteControcorrente

Mentre Mario Draghi vara il nuovo Governo e il contagio da coronavirus persiste con tragiche quantità di vittime giornaliere e lentissima diminuzione di casi tra varianti rischiose e invasive e nella forte speranza che la vaccinazione possa procedere assai più spedita a vantaggio di una comunità profondamente allarmata, il Paese sta soffrendo come non mai la crisi economico-sociale.

ControcorrenteControcorrente

Una ‘guerra’ fra crolli e speranze.
La situazione si fa drammatica all’estrema potenza. Oltre 400 mila attività hanno chiuso, decine di migliaia di lavoratori(soprattutto donne) subiscono una crisi devastante e si teme lo spettro della fine del blocco dei licenziamenti (salvo una data conclusiva sospinta in avanti o altri interventi),un grande numero di famiglie è allo stremo e incrementa le file di quanti chiedono aiuto o sussidio alla Caritas (preziosa fonte di soccorso) e ai servizi comunali, la cassa integrazione è un riparo ma non per tutti, categorie di lavoratori e imprenditori autonomi e di partite Iva stentano, la crescita (pur minima) sembra bloccata e rimadata, il debito pubblico (con le tante operazioni a debito) è salito in modo vertiginoso(e si scaricherà con prospettive pesanti sulle future generazioni).

ControcorrenteControcorrente

Sono alcune delle drammaticità evidenti, ora si attendono provvedimenti di rilancio vero, non solo sulla carta o nelle statistiche, bensì nella capacità di aiuto efficace.
E’ una condizione di sofferenza nazionale, che colpisce anche altrove, con esiti sopportabili nei Paesi industrializzati, mentre atterra quelli più poveri che vedono moltiplicarsi la loro miseria. Ecco la considerazione controcorrente: il discorso per la ripresa non può essere visto - pur se molto preoccupante e di doverosa ed efficace attenzione - nei soli termini locali, italiani, che pure esigono decisioni concrete di fuoriuscita dalla negatività corrente.

ControcorrenteControcorrente

E gli altri popoli? Quali le loro prospettive? Che tipo di futuro? Da noi si auspica la possibilità di rilancio, cui si aggiunge la potenzialità che garantisce : dunque una graduale aspettativa di speranza per uno scatto in avanti.
Cosa accadrà nei Paesi del Terzo e Quarto mondo, nostri fratelli, colpiti da un virus contro il quale ancora non dispongono nè di vaccini né di mezzi economici adeguati?
Papa Francesco esorta ad essere cristianamente e attivamente solidali, affinchè non aumentino le dimenticanze, le discriminanti povertà e le ingiustizie(anche nella distribuzione dei vaccini) così che la ripresa sia plurima e comprenda tutti, proprio tutti, dall’Italia al Bangladesh, all’Africa, al mondo sottosviluppato.

Controcorrente

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Blook , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.