#266 - 27 giugno 2020
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 luglio, quando lascerà  il posto al numero 267. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c'è la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: è questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
Televisione

Televisione gioia e dolore

Zapping

Frammenti semiseri di cronaca televisiva

di Luigi Capano

ZappingZapping

I morsi del caldo cominciano a farsi sentire, mentre la vita sembra normalizzarsi nonostante il minaccioso sottofondo virale. Ma ci si abitua a tutto: questa la semplice, forse scontata, lezione che riceviamo da quanto appena accaduto.
In Tv la pandemia è un bordone ininterrotto, con qualche interpolazione: il nuovo, provvidenziale spettacolo di Renzo Arbore, “Striminzitic Show” dove abbiamo recentemente apprezzato un paio di frammenti dedicati a Mario Marenco, architetto, designer e comico dalla vena demenziale. E poi, i numerosi omaggi ad Alberto Sordi nel centenario della nascita, uno dei pochi attori-maschera nella storia del cinema italiano. Quanto al resto, molti programmi, come da palinsesto, sono giunti al termine; altri si dilungano per recuperare la necessaria interruzione durante i mesi più tragici.

ZappingZapping

Su Rai3 la mattina è ancora ricca con le utilissime Mi manda Rai3 condotta da Salvo Sottile ed Tutta salute, programma dedicato all’informazione medica condotto dall’eclettico e vanesio Michele Mirabella.
Abbiamo rischiato di dimenticare il frivolo “La prova del cuoco” della scultorea Elisa Isoardi, sbirciato di passata, dove abbiamo ritrovato il simpatico Andy Luotto, attore comico surreale e ora cuoco, una delle tante scoperte di Arbore risalente ai tempi dell’”Altra Domenica”.

ZappingZapping

Da Giletti e dalla Berlinguer si discute volentieri dei pasticci e delle beghe della Magistratura, un’istituzione da molti anni pericolante, così pericolante che il famoso adagio “bisogna aver fiducia nella giustizia” sembra, di questi tempi, la battuta di un film di Woodie Allen. Per inciso, avvertiamo che qualcuna delle trasmissioni di cui parliamo, potrebbe già aver guadagnato la pausa estiva al momento della pubblicazione dell’articolo.

ZappingZapping

Molti esperti ed opinionisti del momento ci mettono in guardia dai furbetti in versione covid: in particolare da certi commercianti che, col pretesto della pandemia, alzano vigliaccamente i prezzi. Ed invitano gli ascoltatori a segnalare subito eventuali spiacevoli episodi. Colgo quindi al balzo l’invito socialmente utile. Ho visitato qualche giorno fa la mostra dedicata ai Caravaggeschi nella collezione Longhi al Campidoglio. Al termine ho preso un caffè nella caffetteria di Palazzo Caffarelli. Prezzo: un euro e trenta centesimi. I piccoli bar che di solito frequento invece, più onestamente, non hanno modificato i prezzi. Ed è sconcertante che proprio in Campidoglio si incoraggi la speculazione. Quando si dice che il pesce puzza dalla testa…Auguriamoci che l’Assessore all’Educazione Civica legga quest’articolo.

ZappingZapping

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più¹ sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà  senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -