#252 - 30 novembre 2019
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte di venerdi 24 settmbre, quando lascer il posto al numero 292. - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c' la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
turismo tempo libero

Presentata da Confcommercio al Parlamento Europeo

Ciclo-Via appenninica

Premiata a Roma con Go Slow:

è la migliore pratica di mobilità in bicicletta del Paese.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

E' stata premiata - presso la sede Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) durante il Meeting All Routes Lead to Rome - la Ciclo-Via Appenninica con il premio nazionale Go Slow, nella menzione speciale bicicletta.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

L'itinerario promosso a partire dal G7 Ambient di Bologna dal Ministero dell'Ambiente, Confcommercio e Vivi Appennino è stato riconosciuto tra le migliori pratiche di mobilità sostenibile del Paese. La direttrice cicloturistica che corre lungo le strade secondarie a basso traffico dell'Appennino e che attraversa 14 Regioni, 25 Parchi nazionali e regionali e oltre 300 Comuni è stata inoltre presentata, sempre in queste settimane, anche all'Aquila al Forum degli Appennini, a Torino ad Urbanpromo e portata da Confcommercio al Parlamento Europeo a Bruxelles tra le iniziative di rigenerazione urbana più significative promosse insieme ad Anci.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

“I numerosi riconoscimenti ricevuti e l'attenzione rivolta al progetto confermano l'importanza di sviluppare una strategia per le aree interne con filo conduttore la Ciclo-Via Appenninica - commenta Enrico Della Torre, Direttore Generale Vivi Appennino - stiamo procedendo per rendere visibile il percorso con la cartellonistica. A marzo 2020, dal 20 al 22, tutti i protagonisti dei territori appenninici si ritroveranno a Bologna a Palazzo Re Enzo - aggiunge Della Torre - saremo ospiti del Festival Cibò So Good, sapori d'Italia. Quest'anno la kermesse dedicata alle eccellenze eno-gastronomiche avrà come protagonista il viaggio lungo la Ciclo-Via e per tre giorni, nel cuore della città, si parlerà di storie, tradizioni, biodiversità e delle politiche di sviluppo per l'Appennino”.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

Sulla stessa linea il Direttore Generale di Confcommercio Ascom Bologna che commenta: “Siamo molto felici del premio ricevuto e che la Ciclo-Via sia riconosciuta tra le migliori pratiche di mobilità sostenibile del nostro Paese. Del resto, fin dall’inizio, la nostra Associazione ha intuito le potenzialità insite nell’iniziativa: siamo di fronte ad una progettualità che non solo promette di avere ricadute importanti sul tessuto imprenditoriale dell’Appennino ma che, di fatto, si presenta come pietra angolare di un modello di sviluppo economico perfettamente sostenibile, valido per l’intera Dorsale”.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

La Ciclo-Via Appenninica è promossa insieme alle più importanti associazioni nazionali tra cui Federazione Ciclistica Italiana, Credito Sportivo, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce, Centro Turistico Giovanile, Unione Nazionale Pro-loco Italiane, Italia Nostra, Touring Club Italiano, La Transumanza, Federazione Italiana Ambiente Bicicletta e Associazione Italiana Cultura e Sport.

Ciclo-Via appenninicaCiclo-Via appenninica

                        segreteria@appenninobiketour.com
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.