#234 - 19 gennaio 2019
PER VOI ECCO QUALCHE MASSIMA: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Poesia

In occasione della Giornata contro la lebbra 26 gennaio
è bene ricordare Raoul Follereau - apostolo dei lebbrosi

Perdono, Signore

Di Raoul Follereau

Perdono, Signore, per la natura calpestata
per le foreste assassinate
per i fiumi inquinati.

Perdono per la bomba atomica
il lavoro a catena
la macchina che divora l'uomo
e le bestemmie contro l'amore.

Noi sappiamo che tu ci ami
che a questo amore noi dobbiamo la vita.
Strappaci dall'asfissia dei cuori
e dei corpi.

Che i nostri giorni
non siano più deturpati
dall'invidia e dall'ingratitudine
dalle terribili schiavitù del potere
donaci la felicità di amare il nostro dovere.

SULL'AMORE - L'amore ha le sue ragioni che la ragione non conosce (B. Pascal) - L'amore nasce di nulla e muore di tutto (A. Karr) - L'amore rende valoroso anche il codardo (Plutarco) - L'amore non va pronunciato, va dimostrato (Aphoriistikon) - Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno (E. Verhaeren) - Amore non è amore se muta quando trova un mutamento (W. Shakespeare) - L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio (S. Johnson9