#231 - 1 dicembre 2018
AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Televisione

Zapping

Frammenti semiseri di cronaca televisiva

di Luigi Capano

ZappingZapping

Ci accomodiamo davanti alla Tv piluccando un generoso grappolo d’uva pizzutella.
Danno Quarta Repubblica, il nuovo programma di approfondimento di Rete4 condotto da Nicola Porro.
In studio si parla e si argomenta sulle numerose tragedie provocate dal maltempo che hanno sconvolto l’Italia in questo scorcio d’autunno.
Ci sembra meritevole di attenzione l’intervento di Alessandro Sallusti, direttore del Giornale. Nelle sue parole abbiamo colto echi di una saggezza antica che stride con certo ambientalismo sentimentale alla moda.
Ci hanno fatto credere che la Natura è amica e che quindi va coccolata, aiutata, viziata – commenta Sallusti - In realtà la natura non è amica né nemica dell’uomo: fa i fatti suoi e se ne frega altamente degli uomini. In alcuni casi fa loro del bene, perfino in maniera vitale: senza la natura non potremmo vivere; in altri casi fa dei disastri.

E’ una favola che la natura sia buona a prescindere e che sia intoccabile: essa può essere anche un cancro per gli uomini. Ma i cancri hanno bisogno di essere curati, serve una medicina: per esempio, il cemento. Il cemento è una medicina contro i danni provocati dalla natura che impazzisce. Ma attenzione, se tu non leggi bene le istruzioni, la medicina ti dà degli effetti collaterali… Le nostre vite sono più sicure perché questa casa è di cemento…

ZappingZapping

Virando sul TG2 non dissimuliamo la nostra sorpresa: viene data notizia dello spettacolo di Mariano Rigillo al teatro Goldoni di Venezia “Ezra in gabbia”, un omaggio al poeta, intellettuale americano Ezra Pound rinchiuso dai suoi connazionali in manicomio senza processo: simpatizzante del Fascismo fu accusato di aver tradito l’America. Fu quindi prima tenuto in una gabbia, come una bestia, per 25 giorni, vicino a Pisa, nel ’45. Poi, tredici anni di ospedale psichiatrico a Washington per alto tradimento a causa delle sue simpatie fasciste: tutto questo, ripetiamo, senza un processo. Io raccontavo, dichiara Pound-Rigillo, che erano stati banchieri, finanzieri e politici a volere il conflitto per moltiplicare i loro profitti. Non possiamo non ricordare la suggestiva, coraggiosa intervista che gli fece Pasolini nel ’68. Il quale lo rimproverava bonariamente di starsene sempre isolato come se vivesse in fondo ad un pozzo… ma dal fondo del pozzo di scorgono le stelle replicava fermo e con voce profetica Ezra Pound.

ZappingZapping

Abbiamo davanti un rosseggiante e corposo Nero d’Avola mentre Mara Venier dà inizio ad una nuova puntata di Domenica in.
E’ in corso un dibattito sconclusionato tra ospiti eccentricamente assortiti: Giampiero Mughini, Vladimir Luxuria, il divino Otelma, Rosario Trefiletti un sedicente sensitivo di nome Solange e due giornaliste: Azzurra delle Penna e Francesca Barra. “Magia e paranormale. Chi ci crede?” questo il tema. Si nomina il cosiddetto “esoterismo”, si trattano un paio di casi “umani” di donne sempliciotte (l’eufemismo è d’obbligo) turlupinate e spremute come limoni da cartomanti, maghi ecc… Naturalmente, come sempre in queste occasioni, arriva puntuale come la morte il collegamento con Piero Angela che nell’immaginario televisivo simboleggia il pensiero razionale che sarebbe opposto, in questo caso, al “pensiero magico”. Ma qualcosa va storto e la faccenda si fa divertente: una testimonianza dal vivo di una signora presentata come cartomante pentita ma che poi tanto pentita non si è rivelata. Ora abbiamo una testimonianza – dice la Venier lasciando presagire un altro “pallosissimo” caso umano - vogliamo raccontare la tua storia. Tu sei una pentita vero? La signora, esitando, parla un linguaggio stile “New Age” condito di energia, frequenze, vibrazioni. Confessa di aver usato l’energia delle proprie mani a scopo terapeutico. Ma questo è gravissimo commenta Luxuria. E’ abuso della professione medica incalza Trefiletti. Ogni tanto viene inquadrata la mimica attonita di Mughini. Però a un certo punto hai detto basta? Vero? La Venier tenta un recupero in zona Cesarini. Sì, ma non perché non mi piacesse l’argomento… ma perché mi è arrivato un segnale dall’alto, una frase del Vangelo…Gesù Cristo…Gli ospiti danno segni di incontinenza. Io rispetto e ammiro Piero Angela e chiudo qua, taglia corto la Venier.

ZappingZapping

PROVERBI ITALIANI - 1) A buon cavalier non manca lancia. - 2) A buon cavallo non manca sella. - 3) A buon intenditor poche parole. - 4) A caval donato non si guarda in bocca. - 5) A chi batte forte, si apron le porte. 6) A chi non vuol far fatiche, il terreno produce ortiche. - 7) A chi troppo e a chi niente. - 8) A chi ti porge un dito non prendere la mano. - 9) A goccia a goccia si scava la pietra- 10) A gran salita, gran discesa. -