#229 - 27 ottobre 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte del giorno 27 gennaio quando lascer il posto al numero 300. ORA per VOI un po' di SATIRA - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Televisione

Zapping

Frammenti semiseri di cronaca televisiva

di Luigi Capano

Parliamo di Riace, ma non sono i bronzi celeberrimi ad animare la nostra penna – o, meglio, il nostro mouse - bensì il sindaco Mimmo Lucano, uno dei personaggi televisivi del momento. Di lui si stanno occupando a pieni polmoni governo e opposizione oltre che, implacabilmente – anche se più sottotono rispetto alla sarabanda politica - la magistratura.

ZappingZapping

La questione è sempre quella, ormai più che annosa, dell’immigrazione massiva, che - a quanto pare - il sindaco del piccolo comune reggino avrebbe risolto ottimamente passando a volo d’uccello su leggi, leggine e cavilli legali.
Tipologia caratteriale, questa, non rara da incrociare in terra calabra, da cui anche noi per intimi legami di consanguineità, proveniamo.
Abbiamo sorpreso a Carta Bianca Mario Giordano e Vittorio Sgarbi a darsele – dialetticamente - di santa ragione al cospetto di un’indaffaratissima Bianca Berlinguer che tentava – alla fine riuscendoci - di sedarli facendo a fatica la voce grossa.

ZappingZapping

Sempre a causa del summenzionato sindaco di Riace. La legge è sacra giaculava Giordano tra gli improperi di Sgarbi che dissentiva come al solito alla sua maniera. Sottolineando all’interlocutore – questa volta sottovoce - l’ovvia conseguenza della sacralità delle sempre citate leggi razziali del ‘38.
Ma questa piccola perla si è persa nel duplice putiferio dei latrati e degli insulti.

Zapping

Apprezziamo le straordinarie capacità divulgative di Alberto Angela, figlio ed emulo dell’inossidabile Piero, che ha appena concluso con un buon successo di pubblico il programma in quattro puntate Ulisse. Il piacere della scoperta. Ma ci ha coinvolto soprattutto la storia tragica della distruzione di Pompei – indelebile ed inquietante memento mori – ricostruita e raccontata da Angela con abilità e talento non comuni.

ZappingZapping

Una notizia dell’ultimo Tg ci ha colto di sorpresa. La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo (quanta altisonanza in queste parole!) ha condannato l’Italia per il duro trattamento carcerario inflitto ad un capomafia - defunto da un paio d’anni - condannato all’ergastolo per aver commesso numerosi omicidi. La legge è sacra!

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.