#224 - 4 agosto 2018
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1░ lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo Ŕ cosý alto da giustificare metodi cosý indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi¨ piccolo degli animali Ŕ una delle pi¨ nobili virt¨ che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerÓá a massacrare gli animali non conoscerÓá ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo Ŕ il pi¨ crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si Ŕ capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Pagine Preziose

Come sono nate
la Luna e le Stelle

Di Adriana Soares

"Come sono nate l a Luna e le Stelle" ├Ę la quinta pubblicazione dell'autrice Adriana Soares, (vedere precedente numero per le opere in poesia) eclettica artista pittrice, fotografa, poetessa.

Il libro che si distingue dalla precedente produzione poetica, narra sette fiabe pi├╣ una (una per ogni giorno della settimana), leggende che si ispirano alla tradizione e alla cultura dell'immaginario epico brasiliano, e alle narrazioni del padre dell'autrice, "sul tetto della casa" , ricordi nostalgici dei momenti indimenticabili e felici di una bambina che amava sognare.
Gli argomenti toccati, dalla nascita della Luna e delle Stelle, alla alternanza del giorno e della notte, lasciano emergere temi attuali quali l'odio e la paura per il diverso e l'ambiente. La bellissima india dalla pelle chiara, espressione di una interiorit├á limpida e pulita, che per questo era ignorata dalla sua trib├╣, finir├á in cielo per sfuggire alle persecuzioni e diverr├á la bellissima luna che con il suo chiarore illuminer├á la notte scura, accecando l'india invidiosa, cos├Č pure, il serpente Boitat├á, dopo la grande alluvione che tutto distrusse, rigenera la natura offesa con l'aiuto degli altri animali, e scaccia gli uomini responsabili della deforestazione.

Il testo prosegue con cinque racconti, commovente e originale il ritratto della sua padrona Adriana tratteggiato dal suo cocker Peter o anche il tema ricorrente della diversità, e della patologica importanza dell'apparire, ripercorso attraverso le esilaranti peripezie della gallina Clarissa che, seppur bruttina, depone più uova di tutto il pollaio.
Meno lieve il racconto della ragazza senza volto, diversa perch├ę nata con un volto in una famiglia di senza volto, cruda metafora di una collettivit├á cinica dove il talento e la personalit├á sono visti con invidia e per questo osteggiati, trasfigurazione di una societ├á piatta che fa della mediocrit├á il suo vessillo. ├ł per questo motivo che questa ennesima fatica letteraria di Adriana si presenta con il tono lieve delle fiabe per bambini a cui fa l'occhiolino, ma mira in verit├á a sensibilizzare il mondo degli adulti sulle contraddittoriet├á di una societ├á che fatica a riconoscere se stessa, e a dare importanza a ci├▓ che veramente conta.
"L'isola di Felix" conclude i racconti con la descrizione immaginaria di un isola felice dove la natura incontaminata, la ricchezza verdeggiante della natura, i turchesi delle sue acque trasparenti, e la ricchezza della fauna ne fanno un luogo incantato dove la tanta agognata felicit├á ├Ę possibile. L'isola di Felix, di rara bellezza, in fondo ├Ę un luogo dello spirito dove possiamo rifugiarci, ma ├Ę isolata dal mondo.....cosa vuole suggerirci Adriana? Che la felicit├á ├Ę dentro a ciascuno di noi e che basta cercarla per trovarla? Quindi, piuttosto che rimirare le Stelle, siamo noi Stelle di noi stessi!

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit Ŕ realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitÓ di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietÓ tra singoli e le comunitÓ, a tutte le attualitÓ... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitÓ e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertÓ di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.