#224 - 4 agosto 2018
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1 lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Iniziative

Gli studenti delle scuole italiane si attivano sul territorio per un’Italia più responsabile.

partecipanti anche da India, Haiti, Bangladesh, Palestina e Kenya

Mondiali Antirazzisti

una vittoria per tutti

Oltre cento studenti provenienti da diverse città coinvolte nel progetto Agente 0011 - come Pinerolo, Torino, Milano, Roma, Napoli, Catania e Siracusa – sono stati protagonisti di un workshop sui temi della partecipazione e dell’inclusione nell’ambito dei Mondiali Antirazzisti di UISP che si sono tenuti a Castelfranco Emilia dal 4 all’8 luglio, insieme a Amref, Asvis, Cesvi, Cittadinanzattiva, La Fabbrica e VIS.
Attivisti provenienti da India, Haiti, Bangladesh, Palestina e Kenya, hanno raccontato esempi di progetti di sviluppo sostenibile realizzati nelle loro comunità, contribuendo a rendere l’incontro ancora più speciale.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

Circa 6.000 studenti di 300 classi da Nord a Sud hanno partecipato alle attività proposte sul portale del progetto, sviluppando oltre 5.000 attività didattiche e contenuti digital sui temi legati agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite - SDGs - e all’Agenda 2030, mettendo in evidenza le implicazioni per l’Italia e integrandoli con programmi i scolastici grazie alla collaborazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

I ragazzi hanno fatto da veri catalizzatori del progetto, riuscendo a collaborare con associazioni e istituzioni locali e coinvolgendo 2.000 cittadini attraverso la somministrazione di questionari di rilevazione dei bisogni del territorio, passeggiate e laboratori di comunità nei quartieri. Insieme alle organizzazioni promotrici del progetto, sono stati, infatti, realizzati percorsi di co-progettazione territoriale che hanno coinvolto giovani, associazioni e istituzioni locali e hanno portato studenti e docenti ad applicare gli SDGs nei loro contesti di riferimento, nell’ottica di ripensare le città come sostenibili e inclusive.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

Durante l’anno scolastico studenti e professori si sono attivati per creare un’Italia più sostenibile e città più inclusive, facendosi portavoce dell’urgenza di frenare lo sviluppo insostenibile e promuovendo nuove proposte per migliorare i territori. Le classi coinvolte nelle attività realizzate direttamente sul territorio sono state 70.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

Sono stati organizzati anche laboratori sull’Agenda Onu 2030 e ad attività di socializzazione con tornei sportivi, in cui le squadre di Agente0011 hanno sfidato le altre partecipanti al torneo. Radio Città Fujiko, media ufficiale dei Mondiali Antirazzisti, e Gianluca Costantini, vignettista e attivista per i diritti umani, hanno dato voce e forma ai risultati del progetto, presentati direttamente dai ragazzi e dai Direttori delle organizzazioni promotrici, intervenuti durante l’iniziativa: Marco De Ponte, Segretario Generale di ActionAid Italia; Guglielmo Micucci, Direttore di Amref Italia; Vincenzo Manco, Presidente di UISP.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

“Il progetto Agente0011 è un laboratorio in cui ci sono quasi tutti gli ingredienti con cui vogliamo fare la differenza nei prossimi anni: partecipazione, innovazione sociale, empowerment delle persone, accesso al dibattito pubblico, progettazione partecipata di politiche e interventi, solo per citarne alcuni. – dichiara Marco De Ponte, il nostro Segretario Generale - Se poi i protagonisti sono giovani studenti in grado di coinvolgere il resto della comunità locale e nazionale, il valore di questo lavoro è doppio. Una democrazia sana si alimenta anche grazie a un attivismo civico capace di preparare la società ad affrontare le sfide del momento, come quella dell’inclusione. Siamo felici che nel 2018 le organizzazioni che hanno iniziato con noi questo percorso si ritroveranno a lavorare proprio su questo tema, con il progetto Agente0011: Missione Inclusione, guidato da Cesvi e cofinanziato da AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo”. Infine, grazie anche a Cesca, Riccardo Dose, Eleonora Olivieri, Nadia Tempest e Vincenzo Tedesco - youtubers e “ambasciatori” digitali dei temi legati all’Agenda 2030 - sono stati raggiunti circa 1,5 milioni di utenti web italiani, in particolare giovani.

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

Video sviluppato nell’ambito dell’iniziativa finale ai Mondiali Antirazzisti di UISP, del progetto “Agente 0011: gli studenti delle scuole italiane si attivano sul territorio per città più sostenibili e inclusive (SDG11) e per un’Italia più responsabile verso l’Agenda 2030”, co-finanziato dall’AICS – Agenzia Italiana della Cooperazione allo Sviluppo e implementato da ActionAid Italia. #ActionAid, #AICS – Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, #Amref, #Asvis, #Cesvi, #Cittadinanzattiva, #Lafabbrica, #VIS. Gli agenti0011 sono giovani che si attivano per lo sviluppo sostenibile e l’inclusione sociale, attivati anche tu!

Mondiali AntirazzistiMondiali Antirazzisti

           contatti   attivismo@actionaid.org      www.agente0011.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.