#217 - 28 aprile 2018
AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Humour

...come un rosario per il Governo

Ballate Post-elettorali 11 - 12 - 13

Di Mario D'Alessandro

Ballata post-elettorale undecima

Mentre, solo, il Presidente,
col suo spirito paziente,
nel suo ufficio al Quirinale
teme guai per lo Stivale,
a Verona, i mezzo a vini
il Di Maio ed il Salvini,
fanno il gioco a rimpiattino
assaggiando un Bardolino,
mentre tutti a gara fanno
per sapere che faranno,
ai microfoni già pronti
agli amletici confronti,
viene fuor che i pretendenti,
pur di vini incompetenti,
non san più che cosa dire
dell’italico avvenire,
e coi calici levati
si sono entrambi evitati.
Il Pidi li dice.. astèmi,
ma non tira in barca i remi;
tra gli stand pur la Meloni
dice “no” a Berlusconi,
mentre i poveri giornali,
con servizi eccezionali,
fan campate previsioni
inventando soluzioni,
mentre il Silvio con Taiani
vuol salvare gli italiani,
e abbracciato al suo Salvini
spara zero sui grillini.
Affermazion pur banali
son la gioia dei giornali,
ogni detto è riportato
come fosse oro colato,
e si fanno titoloni,
se chi parla è Berlusconi;
poi si scopre che è un …fornaio
l’ineffabile Di Maio,
mentre insiste anche il Salvini
con motteggi e … pensierini;
cambia ognora posizioni
da, par suo, pur la Meloni!
C’è lo “stallo”, ma non falla,
chi ritiene che sia … stalla!!
Ci saran gli incaricati?
Il bel Fico o Casellati?
Chi sarà … l’esploratore?
Il Bersani, fumatore,
che col sigaro tra i denti
darà vita a nuovi eventi?
C’è un governo eccezionale
per la legge elettorale
così chi più voti piglia
con nessuno s’accapiglia?
Resterà allor Gentiloni
per ancor quattro stagioni?
Non rimane che l’attesa,
per conoscer la sorpresa,
nel frattempo i notiziari,
ripetuti e visionari,
siano almeno dedicati
ai problem dimenticati,
che in Italia sono tanti,
dal lavor fino ai migranti,
le famiglie impoverite
e le tasse ingigantite,
la diffusa corruzione
che ha distrutto la nazione.
Se il governo, infine, arriva,
se ne parli e se ne scriva,
e starem tutti a vedere
chi in poltron si va a sedere!!

Ballata Post-elettorale duodecima

Or gli impicci son passati
all’Alberti Casellati,
presidente del Senato
che salvar deve lo Stato
diventando esploratrice
come ognuno adesso dice:
c’è chi nutre la speranza,
ch’esca fuor la maggioranza.
Ma dovrà essere paziente,
pronta, accorta e intelligente,
per uscire dallo stallo
col governo ancora in ballo,
con Di Maio ed il Salvini
di se stessi paladini:
chi non vuole Berlusconi
il più ricco dei padroni;
chi invece non vuole il “sì”
dei renziani del Pidi!
Son confronti in tempi stretti
tra due gruppi di furbetti
al Palazzo ora aspiranti,
ma tra loro litiganti.
“Centro destra – Cinque stelle,
ne vedremo delle belle”,
dice qualche osservatore
che nel giro di poche ore,
scopre che l’esplorazione
non promette cose buone.
Venerdì ognuno saprà
se un governo ci sarà.
Mentre tutti i giornalisti
sono ormai afflitti e tristi
perché ogni aspettativa
perso ha ogni prospettiva.
E così pur l’elettore,
forse conscio dell’ errore
presto al voto vuol tornare
per potere rimediare.
Pensa forse ad un gran botto,
come fu nel Quarantotto!
Il futuro sarà questo?
Lo sapremo molto presto!

Ballata Post-elettorale terzodecima

All’Italia nuda e spoglia
è venuta un’altra voglia,
del … Fico la foglia agogna,
per coprire la … vergogna.
Dopoché la Casellati
non ha avuto risultati,
ed ha presto riferito
sul mandato che ha fallito,
Mattarella ha già pensato
ad un altro incaricato
per cercare di trovare
chi il governo può ora fare,
e veder se dicon “sì”
Cinquestelle ed il Pidi.
Il Di Maio incaponito,
da furor divin rapito,
or non più implora e non prega
il Salvini della Lega
perché alfine si decida
e dal Silvio si divida,
e al Palazzo salga insieme:
proprio quello che ognun teme.
Tutto questo in alto mare
una cosa c’è da fare:
e perciò Roberto Fico
cercherà d’uscire dal vico.
Come Mattarella ha chiesto,
ricevendolo un po’ … mesto,
dopo tanti tentativi
di raggiunger gli obiettivi.
Preciso è stato il mandato
che in due giorni gli ha affidato:
intesa parlamentare
tra il Pidi e il Pentastellare.
Per il nuovo esploratore
sufficienti saran le ore?.

Altro incarico, altro giro
(no, non sbaglio, non deliro!)
là sul Colle al Quirinale,
nello storico Stivale,
un grillino di … spessore
viene fatto esploratore:
è chiamato a ricercare
chi ora possa governare:
il Pidi con Cinquestelle,
senza uso di … stampelle,
forse già ognun persuaso
che difficile sia il caso.
Il Di Maio insiste aspetta
che Salvini gli dia retta.
Il Dell’Utri condannato
per l’accordo mafia-Stato
mette ancor più in ginocchioni
Forza Italia e Berlusconi,
del partito fondatore
con a fianco il …senatore.

Ed allora che succede
se agli accordi nessun crede?
Si prolunga… Gentiloni?
Io non faccio previsioni,
lascio spazio ai giornalisti
di panzane specialisti.
Il problema nazionale
è una legge elettorale
che dica che chi ha più voti
di un governo poi ci doti,
senza inciuci e accordi strani
per i poveri italiani
che votando per protesta
hanno perso un po’ la… testa!

Il Di Maio, si è capito,
forse troppo insuperbito,
non ci vuole Berlusconi
con Salvini e la Meloni
ed insiste che il Palazzo
solo a lui può dar… sollazzo.
Se Trump incontra il Coreano
Kim Jong antiamericano,
perché da noi Matteo Salvini
per il ben dei cittadini,
di qual par preoccupato,
un modo non ha trovato
di accordarsi col grillino
a lui dato dal destino?
Di Maio di Pomigliano,
che al futur guarda lontano,
esser vuole coronato
perché è stato il più votato,
e non vuol sentir ragione
della destra coalizione,
che essendo la più votata
non vuole essere ignorata.
È un difficile dilemma
che non trova stratagemma!
Nel Molise le elezioni
non han dato indicazioni,
certo il centro destra ha vinto
e i grillin non han convinto,
ma gruppetti di elettori,
non saranno i solutori.
“Il Corriere della sera”
nei sondaggi ancora spera:
le elezioni regionali
potran essere fatali?
“Il Giornale” ha titolato,
in modo forse azzeccato:
“Non riman che il Fico… secco”
ed io non lo …rimbecco!
Che farà l’esploratore,
che è un grillino di spessore?
La risposta è rimandata
alla prossima…ballata!

PROVERBI ITALIANI - 1) A buon cavalier non manca lancia. - 2) A buon cavallo non manca sella. - 3) A buon intenditor poche parole. - 4) A caval donato non si guarda in bocca. - 5) A chi batte forte, si apron le porte. 6) A chi non vuol far fatiche, il terreno produce ortiche. - 7) A chi troppo e a chi niente. - 8) A chi ti porge un dito non prendere la mano. - 9) A goccia a goccia si scava la pietra- 10) A gran salita, gran discesa. -