#215 - 7 aprile 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 22 giugno, quando lascerà il posto al numero 221. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi SATIRIKON: Se sei felice non urlarlo, il dolore ha il sonno leggero - Trovo che la televisione sia molto educativa, ogni volta che qualcuno l'accende vado in un'altra stanza a leggere un libro (G.Marx) - Non c'è nulla di più facile che smettere di fumare, io stesso ho smesso già 137 volte! (M. Twain) - Quando voglio prendere una decisione di gruppo, mi ricordo di specchi (W. Buffet) - L'alcol uccide lentamente. Non c'è problema, non ho fretta! (G. Courteline) - Quando dicono che lo fanno per il tuo bene, generalmente è per il loro - L'uomo ha inventato la bomba atomica ma nesun topo costruirebbe una trappola per topi (E. Eistein) - E' un peccato che peccare sia peccato (F. Collettini) - E' ridicolo come ti sei bardato per questo mondo! (F. Kafka) -
Humour

Ballata post elettorale - 9

Di Mario D’Alessandro

Si è svolta la passerella
per andar da Mattarella,
per incontri illustrativi
dei politici obiettivi,
ma le prime due sortite
a nulla sono servite,
e or la cosa è rimandata
alla prossima … puntata:
ci voglion più riflessioni
per altre consultazioni!
lo ha annunciato Mattarella,
che ai partiti ancor s’appella:
solo chi ha la maggioranza
dei bottoni avrà la stanza.

Tra i primi a essere ascoltati
c’è l’Alberti Casellati
del Senato presidente,
che va via senza dir niente.
Salutando con la mano
se ne va Napolitano.
Lascia un suo pensierino
come sempre la Bonino:
“Chi dei voti ha or l’onore
l’onere ha di… governatore.”
Fico, che non conta un … Fico,
qui lo nego e qui lo dico,
sale a piedi al Quirinale
perché l’auto blu è …. immorale,
esce tutto silenzioso
e il perché dire non oso.
Vuol ridurre lo stipendio
e non teme il vilipendio,
vuol levare vitalizi
qual padre di tutti i vizi,
nessuno però gli crede,
pure se ama il …. marciapiede;
Può accadere che Di Maio
per uscire dal rovaio
lasci stare i vitalizi
per averne benefizi.
Senatori e Deputati,
or tutti privilegiati,
ora son preoccupati
se gli vengono negati.
C’è Salvini della Lega,
che ogni accordo ancora nega,
se non fa lui il Presidente
Cinque Stelle non ha niente;
e si tiene ancora buoni
Berlusconi e la Meloni.
Il Di Maio sorridente,
quasi fosse il presidente,
sale insieme ai galoppini
col sorriso dei bambini:
ha due ipotesi avanzato:
o il Pidi quale alleato
(e non vuol sentir ragione
che starà all’opposizione,
come ha detto anche Martina
in Tivvù il cinque mattina);
o a Salvini un posto dare
e il buon Silvio sol lasciare,
che non fa alcun mistero
di volere un ministero.
Quello che gli altri hanno detto,
non lo so e qui l’ammetto,
tutto il popolo italiano
che pur dicono sovrano,
segue tutto e aspetta e spera
che finisca primavera
e che a giugno, con l’estate
le poltron saran calcate
e un governo, pur che sia,
salverà l’economia,
o in autunno, se va bene,
si rivota senza pene!
Cinque Stelle allora avrà
tutti i voti che vorrà?
Io mi auguro di no,
ma se accade qui starò.

APHORISTIKON - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -