#213 - 17 marzo 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 6 luglio, quando lascerà il posto al numero 222. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Editoriale

Bilancia

di Dante Fasciolo

Da tempo memorabile, si sa,
il commerciante alza il valore del peso
della bilancia e in più zavorra la merce…
il consumatore lo sa e tollera, e di recente
è più attento alla bontà del prodotto
che non a qualche grammo in meno.

Questa è la soluzione più intelligente:
qualche grammo di cibo in meno fa bene,
in tempi in cui prevale “la linea”,
e sul dato della salute ognuno sa
che un buon pasto è salutare.

Questo rapporto tra chi vende e chi acquista
si capovolge se si prende in esame
il rapporto tra partiti che vendono
ed elettori che acquistano:
i primi zavorrano il piatto delle promesse,
i secondi si beano dell’insperato sogno.

Il gioco però dura poco, nel breve
le illusioni si materializzano
e il sogno si allontana travolto
dalle realtà del vivere quotidiano:
la bilancia politica rivela il suo trucco
e la merce acquistata si perde nel vuoto.

Rivendicazioni, protervie, ripicche, vendette:
come nulla fosse accaduto in questo difficile rapporto,
tornano a tormentare i piatti delle bilance taroccate;
e l’unica bilancia che potrebbe dare il peso giusto
dell’intelligenza, dell’onesta interiore,
del modesto riconoscimento dei propri limiti,
della responsabilità personale e collettiva,
della sincerità verso gli elettori gabbati
con promesse illusorie e programmi irrealizzabili…
ebbene, questa bilancia non si trova…
perché non è stata ancora inventata…
perché non farebbe comodo a nessuno dei furbi.

APHORISTIKON - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre le tasse (M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A: Graf) - Il mondo è cominciato senzal'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso non accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (A: Einstein) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) . -