#208 - 13 gennaio 2018
LA STRISCIA KOMIKA - Attenzione, per arrabbiarsi si mettono in moto 65 muscoli! per sorridere solo 16! Fai economia, sorridi!!! - E' chiaro che i tizi che stanno seduti al bar alle 11 del mattino sanno qualcosa su come ci si guadagna da vivere che noi non sappiamo - Ho bisogno di emozioni forti...vado a leggere il mio estratto conto - Beati i vegetariani... che non possono mangiarsi il fegato - L'unico uomo capace di tenere sveglia una donna tutta la notte, porta il pannolino - Come si chiama...quando tutto va bene? Alcool, si chiama alcool! - Oggi la mia vicina ha urlato così forte a suo figlio che dalla paura mi sono messo a sistemare la camera pure io - L'unica che ti aiuta veramente nel momento del bisogno è la carta igienica -
Poesia

Quell'inverno

Di Mario Di Mauro (Mario Scocco)

Si proprio in quell'inverno,
freddo e triste,
sono arrivato a teatro.
Serata piena di colori
e di amici,
carica di poesie
e nostalgie.
Mi sono girato intorno,
c'è una bella atmosfera.
All'improvviso
sento dietro di me
un profumo,
una donna meravigliosa
(con tutte quelle curve),
un bel viso,
capelli neri,
come mossi dal vento.
Un gesto della sua mano
e la voce malinconica
trasformano la poesia,
in un sogno irraggiungibile
come una tempesta d'amore.

Da una finestra vedo una luce,
sento una porta che si chiude,
un respiro,
un pizzico sulla guancia,
un sorrisetto,
ed è tutto finito.

Ma io ancora sto aspettando...

Una pietra può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore (H. von Hofmaansthal) - L'amore è la più saggia delle follie (W: Shakespeare) - Colui che è contento di se stesso, ama l'umanità (L: Pirandello) - Non si è perduto niente se ci resta l'amore (Parafrasando F: Voltaire) - Non c'è amore sprecato (M: de Servantes) - Ama e fa ciò che vuoi (Sant'Agostino) - Si vive solo il tempo in cui si ama (C.A. Helvetius)