#199 - 18 agosto 2017
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascer il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, pu durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pi importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perch" (Mark Twain) "L'istruzione l'arma pi potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perch i servizi sanitari siano accessibili a tutti. Papa Francesco Il grado di civilt di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bens nella capacit di assistere, accogliere, curare i pi deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilt di una nazione e di un popolo. Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosit, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Editoriale

In occasione della Giornata Mondiale del Creato - 1 settembre

L'Arca di Noè

di Dante Fasciolo

Fu un grande sforzo quello di Noè
nel radunare nella sua arca, oltre all’uomo,
tutte le altre specie animali
per preservarne continuità e dignità;
quest’ultima, soprattutto, lo scopo principale:
riconoscere cittadinanza e dignità
ad ogni essere vivente presente sulla terra.

Secoli di storia dell’uomo
hanno affievolito e perduto il segno,
e i nostri giorni registrano cronache
degne di infinita commiserazione
per lo scempio che si compie impunito
a danno degli animali, vicini o lontani,
al nostro immediato bisogno.

Non parliamo solo di polli in batteria,
di vitelli alla catena, di maiali ammassati in gabbia...
parliamo di carcasse abbandonate di elefanti
privati delle loro zanne d’avorio,
di leoni, tigri, leopardi, volpi, foche…
animali sterminati in massa per le loro pelli:
divani, pellicce, scendiletti, scarpe e cinghie varie.

Qui nella regione Trentino-Alto Adige
dove mi trovo, un altro colpo al cuore…
Orso Kj2 è stato abbattuto con sicumera:
“Gli animali pericolosi vanno abbattuti”
è stata la giustificazione delle istituzioni,
non una parola per sottolineare le colpe
dell’animale-uomo che ha tolto spazio e vita.

Le cronache sono piene di gesti assassini
di uomini-animali, ma riconosciamo loro dignità di vita,
perché l’istituzione non può uccidere…
però questa dignità la neghiamo agli animali-animali
dimenticando che proprio qui nel Trentino
San Romedio ammaestrò e cavalcò l’Orso;
e dimenticando l’onore e la regola che Noè
volle dare a tutti i viventi nel nome di un diritto universale.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.