#181 - 28 gennaio 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 15 febbraio, quando lascerà il posto al numero 236. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Cinema

Per i 70 anni della Fondazione Cineteca Nazionale - MIlano

Spazio Oberdan e Museo Interattivo del Cinema - Milano

Cinema 70

70 film della storia del cinema

di Federica Fasciolo

Continua la rassegna Cineteca 70, l’evento celebrativo per i primi 70 anni di Fondazione Cineteca Italiana (1947 – 2017), la prima Cineteca d’Italia, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Cinema 70Cinema 70

Presso Spazio Oberdan a Milano, continua per il mese di febbraio la programmazione di 70 film della storia del cinema, di epoche diverse, in più sezioni tematiche, tutti provenienti dall’archivio della Cineteca, tutti proiettati in copie in pellicola 35mm, secondo una consuetudine che è propria anche del prestigioso Department of Film del MoMA di New York: per ricordare, nell’era del digitale, che una library di film come quella della Cineteca di Milano si è formata grazie alla paziente e sistematica raccolta, nel corso degli anni, di ‘pizze’ 35 e 16mm.

Cinema 70Cinema 70

Quattordici i film previsti nel mese di febbraio: uno dei capolavori dell’espressionismo tedesco e di tutto il periodo muto come Il gabinetto del dottor Caligari (R. Wiene), con accompagnamento musicale dal vivo; i classici Il posto delle fragole (I. Bergman), Le notti bianche (L. Visconti), Un maledetto imbroglio (P. Germi), Velluto blu (D. Lynch), La commare secca (B. Bertolucci); e una serie di film meno celebri ma per diversi motivi molto interessanti e in qualche caso assai rari e firmati da grandi autori come Un re a New York (C. Chaplin), Le mani sulla città (F. Rosi), Il quartiere dei Lillà (R. Clair), Il cittadino si ribella (E. G. Castellari), Padri e figli (M. Monicelli), La morte cammina von i tacchi alti (L. Ercoli), L’amante dei cinque giorni (P. De Broca).

Per la settimana 28 gennaio / 3 febbraio, il nostro giornale segnala le seguenti proiezioni:

31 gennaio – MIC
Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick, USA, 1957, 86’. Con Kirk Douglas, Ralph Meeker.

Cinema 70Cinema 70

1 febbraio – MIC
Arianna di Billy Wilder, USA, 1957, 130’. Con Audrey Hepburn, Gary Cooper.

1 febbraio - Spazio Oberdan Il posto delle fragole di I. Bergman. Int.: Victor Sjöström, Bibi Andersson, Ingrid Thulin, Gunnar Björstrand, Max von Sydow. Svezia, 1957, b/n, 95’.

Le mani sulla città di F. Rosi. Sc.: F. Rosi, Raffaele La Capria, Enzo Provenzale, Enzo forcella Int.: Rod Steiger, Salvo Randone, Marcello Cannavale, Angelo D’Alessandro. Italia, 1963, b/n, 105’.

Cinema 70Cinema 70

2 febbraio – MIC
La parola ai giurati di Sidney Lumet, USA, 1957, 95’. Con Henry Fonda, E. G. Marshall.

Addio alle armi di Charles Vidor, USA, 1957, 152’. Con Rock Hudson, Vittorio De Sica.

Cinema 70Cinema 70

3 febbraio – Spazio Oberdan
Il quartiere dei lillà di René Clair. Sc.: R. Clair, Jean Aurel. Int.: Pierre Brasseur, Georges Brassens, Henri Vidal, Dany Carrel, Gabrielle Fontan. Francia/Italia, 1957, 96’.

3 febbraio – MIC
Vacanze a Ischia di Mario Camerini, Italia/Francia/Spagna, 1957, 105’. Con Vittorio De Sica, Isabelle Corey.

Cinema 70Cinema 70

Testimone d’accusa di Billy Wilder, USA, 1957, 114’. Con Tyrone Power, Marlene Dietrich.

                        ufficiostampa@cinetecamilano.it
AFORISMI - Vivi come puoi, da momento che non puoi vivere come vorresti (Cecilio Stazio) - Perdiamo i tre quarti di noi stessi per essere come le altre persone (A. Schopenhauer) - La cultura è l'unico bene dell'umanità che, diviso tra tutti, anzichè diminuire diventa più grande (H.G. Gadamer) - La gentilezza è il linguafggio che il sordo può sentire e il cieco può vedere (M. Twain) - L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana (G. Leopardi) - L'ignoranza è un vizio (Talete) - Se la pensi come la maggioranza il tuo pensiero diventa superfluo (P. Valéry)