#107 - 13 ottobre 2014
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
conoscenza

Una convenzione tra il Comune di Nemi
e il Politecnico di Milano

Sito archeologico del Santuario di Diana

Scienza e tecnologia per la tutela
e la valorizzazione
ricostruzioni software tridimensionali dell'area

Sito archeologico del Santuario di DianaSito archeologico del Santuario di Diana

Il Comune di Nemi ospita una delegazione di docenti e ricercatori del Politecnico di Milano per proseguire l'opera di studio e valorizzazione dall' area archeologica del Santuario di Diana.
Questa collaborazione nasce da una convenzione che il Comune ha stipulato con il polo universitario italiano che, in virtù della convenzione stessa, mette a disposizione la professionalità e il know-how dei suoi studiosi, in tema di scienza e tecnologia, ai fini della tutela e della valorizzazione di questo importantissimo sito archeologico dei Castelli Romani, tornato recentemente agli onori della cronaca per i pregevoli ritrovamenti storici.

Sito archeologico del Santuario di DianaSito archeologico del Santuario di Diana

Tra i vari obiettivi di valorizzazione che l'amministrazione comunale di Nemi si pone, di concerto con gli esperti del Politecnico, c'è anche quello di realizzare delle ricostruzioni software tridimensionali dell'area.
Queste ultime saranno utili sia agli addetti ai lavori ai fini dello studio del sito, sia al visitatore per comprendere l'imponenza del luogo che, dagli ultimi dati, risulta essere il più grande del Lazio e tra i maggiori d'Europa.
Tutti i dati (come profondità, grado di umidità dei reperti archeologici ecc.) che emergeranno dall'osservazione accademica, saranno a disposizione, tramite l'amministrazione comunale, delle aziende e dei professionisti che ne faranno richiesta per opere di analisi e approfondimento.
In tal modo gli operatori del settore potranno anche elaborare un progetto di restauro senza la necessità di recarsi direttamente sul posto. "Il Comune di Nemi va fiero di aver sottoscritto questa convenzione con un polo universitario d'eccellenza come quello del Politecnico di Milano - dichiara il sindaco Alberto Bertucci - stiamo valutando proprio in queste ore l'opportunità di portare i risultati dello studio in corso al prossimo Expo di Milano".

Sito archeologico del Santuario di DianaSito archeologico del Santuario di Diana

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.