#155 - 18 aprile 2016
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1 lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Cinema

Spazio Oberdan - Milano

Anomalisa + Synecdoche, New York

di Giuseppe Cocco

Presso Spazio Oberdan Milano dal 20 al 23 aprile 2016 Fondazione Cineteca Italiana propone uno dei lungometraggi più belli usciti nella stagione, Anomalisa, firmato da uno dei cineasti di maggior talento del cinema contemporaneo, Charlie Kaufman, il geniale sceneggiatore dei migliori film di Gondry e Spike Jonze.

Anomalisa  +  Synecdoche, New YorkAnomalisa  +  Synecdoche, New York

Anomalisa (film di animazione rigorosamente per adulti) è una dolce amara riflessione sulla vita che cattura come un film dal vivo grazie alla straordinaria misura narrativa, il racconto poetico, ricco di sensibilità, a tratti perfino umoristico, dell’inquietudine che attanaglia chi si concentra solo su di sé ed è di fatto incapace a vedere e ascoltare gli altri.
In programma, anche il solo altro film di Kaufman regista, Synecdoche, New York, altra straordinaria opera sulla solitudine con protagonista il grande, compianto Philip Seymour Hoffman.

Anomalisa  +  Synecdoche, New YorkAnomalisa  +  Synecdoche, New York

20 aprile
Anomalisa - Regia Charlie Kaufman, Duke Johnson. Michael Stone è padre e marito, nonché rispettato autore del libro "Come posso aiutarvi ad aiutarli?", un testo sul Customer Service. Michael, però, non riesce a reggere la sua vita mondana poiché incapace di avere rapporti con le altre persone. Durante un viaggio di lavoro a Cincinnati, in cui dovrà tenere una conferenza, Michael si imbatte in Lisa Hesselman, rappresentante commerciale della ditta Akron, che potrebbe essere l'amore della sua vita. (Al termine della proiezione, intervento di Anna Migliozzi del Centro Milanese di Psicoanalisi “Cesare Musatti”.)

Anomalisa  +  Synecdoche, New YorkAnomalisa  +  Synecdoche, New York

Synecdoche, New York - Regia e sceneggiatura Charlie Kaufman. A Schenectady, New York, la vita del regista teatrale Caden Cotard è giunta a un punto morto. La moglie Adele lo ha lasciato per andare a Berlino a fare la pittrice portandosi dietro la loro figlioletta Olive. Un nuovo rapporto con la seducente e schietta Hazel è finito prima di cominciare. E una malattia misteriosa blocca ogni funzione autonoma del suo corpo. Inquieto nel vedere la sua vita che se ne va, Cotard decide di trasferire il suo teatro in un vecchio magazzino di New York e di mettere in scena con i suoi attori una celebrazione della vita quotidiana. Ognuno di loro dovrà ricostruire nella finzione la propria vita in un ambiente che imita quello della città reale che continua a espandersi.

             Cristiana Ferrari       ufficiostampa@cinetecamilano.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.