#155 - 18 aprile 2016
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Cinema

In occasione del 25 aprile giorno della "Liberazione"

Museo Interattivo del Cinema - Milano

Resistere, resistere, resistere!

In collaborazione con l'Anpi:

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia

Dal 19 al 25 aprile, in occasione della Liberazione, presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con ANPI presenta Resistere, resistere, resistere! una rassegna dedicata ai film che affrontano le varie forme di Resistenza in Europa, una tematica che dal dopoguerra ad oggi ha dato vita a molteplici capolavori.

Resistere, resistere, resistere!Resistere, resistere, resistere!

Fra i film in programma, da segnalare Gramsci 44 di Emiliano Barbucci, presentato il mese scorso nella sezione Amori a prima vista della XIV edizione del Cinema Italiano Festival, una storia mai raccontata dedicata all’intellettuale di stampo marxista e all’esilio sull’isola di Ustica.

Resistere, resistere, resistere!

In calendario poi due film recenti, Suite francese, tratto da un’opera incompiuta della grande scrittrice ucraina Irène Nemirowsky, un melodramma elegante ma privo di compiacimenti, rigoroso ed essenziale nell’esprimere l’eterna lotta fra ragione e sentimento e l’ungherese Il grande quaderno, tratto dal bestseller di Agota Kristof: La trilogia della città di K (1986), e ambientato verso la fine della II guerra mondiale, dove due giovani gemelli sono costretti a misurarsi con la realtà disumana della guerra.

Resistere, resistere, resistere!

Fra i film francesi in programma, Arrivederci ragazzi di Louis Malle; L’ultimo metrò di François Truffaut; fra gli italiani Sostiene Pereira di Roberto Faenza; Cristo si è fermato a Eboli di Francesco Rosi e Il conformista di Bernardo Bertolucci; anche un film tedesco in calendario, La rosa bianca di Marc Rothemund e infine il capolavoro di Ken Loach Terra e libertà.

Resistere, resistere, resistere!

       info:    www.cinetecamilano.it       ufficiostampa@cinetecamilano.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.