#153 - 4 aprile 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascerà  il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Cinema

Museo Interattivo del Cinema - Milano

Alida Valli

Il ricordo di una grande attrice

fino al 17 aprile presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta Alida Valli, una rassegna cinematografica che ripercorre la straordinaria carriera cinematografica della divina attrice italiana, a dieci anni dalla sua scomparsa, partendo da uno dei suoi primi film, Il feroce saladino di Mario Bonnard, fino al thriller soprannaturale del maestro del giallo Dario Argento, Suspiria.

Alida ValliAlida Valli

La retrospettiva ripercorre poi la carriera della Valli attraverso altri grandi capolavori, primo fra tutti Senso di Luchino Visconti, e fra i film in costume anche Piccolo mondo antico di Mario Soldati, girato nel 1941 e oggi considerato un classico della cinematografia italiana, entrambi interpretati con toccante adesione da parte della grande attrice.

Alida ValliAlida Valli

Degli anni ’40 certo non potevano mancare Il Caso Paradine di Hitchcock, film dall’intreccio intricato dove la Valli interpreta un’algida vedova accusata dell’omicidio del marito; Il terzo uomo di Welles, ambientato in una Vienna cupa e misteriosa, un vero capolavoro di spionaggio nato dalla collaborazione di Welles con lo scrittore Graham Greene e il regista del film Carol Reed, uno dei film di maggiore spessore artistico e creativo della storia del cinema, e infine Il miracolo delle campane, dove la Valli interpreta un’attrice che muore nell’indifferenza più totale, dopo aver interpretato con tutta se stessa il suo ultimo ruolo, quello di Giovanna d’Arco.

Alida ValliAlida Valli

Negli anni ‘’50 – ’60 la meravigliosa attrice è stata protagonista di film come Il grido di Antonioni, uno dei suoi film più significativi e strazianti ma sempre lucido e asciutto e Il disordine, che ritrae lo spaccato di una famiglia borghese milanese che coinvolge un giovane arrampicatore sociale nelle sue inconcludenti e insensate giornate. In rassegna, infine, un film degli anni ’70, La prima notte di quiete che vede protagonista Alain Delon nei panni di un professore che si innamora di una studentessa e Alida Valli nei panni della madre di quest’ultima, una donna crudele e molto ambigua.

Alida ValliAlida Valli

5 aprile
Il miracolo delle campane - Ormai gravemente malata, un'attrice mai riuscita a emergere si vede affidare la parte di Giovanna d'Arco. La ragazza terminerà il film morendo subito dopo.

Alida ValliAlida Valli

6 aprile
Il disordine - In cerca di un lavoro nella caotica Milano degli anni Sessanta Mario cerca di affermarsi frequentando le persone che contano negli ambienti altoborghesi.

7 / 15 aprile Occhi senza volto - Un noto chirurgo plastico rapisce e uccide alcune giovani donne per ridare un volto alla figlia, sfigurata in un incidente d'auto da lui provocato.

Alida ValliAlida Valli

8 / 17 aprile
Il terzo uomo - Nell’immediato dopoguerra lo scrittore americano Holly si reca a Vienna su invito del suo vecchio amico Harry. Qui scopre che in realtà l’amico è ricercato come contrabbandiere di medicinali mortali.

9 aprile Il grido - Aldo è un operaio che vive da anni con una donna sposata. Dopo l’ennesimo litigio l’uomo, portandosi dietro la piccola figlia, si abbandona a una drammatica deriva fra le terre desolate della pianura padana.

15 aprile Il feroce Saladino - Un ex artista di varietà finisce a vendere dolciumi: quando scopre che le sue tavolette di cioccolato contengono tutte la rarissima figurina del feroce Saladino, dà vita a una rivista ispirata al personaggio.

Alida ValliAlida Valli

16 aprile Il caso Paradine - Il colonnello Paradine viene trovato morto. L’accusa di omicidio ricadrà sulla bella e affascinante moglie.

            info@cinetecamilano.it       ufficiostampa@cinetecamilano.it
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.