#134 - 21 settembre 2015
AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
alimentazione

Corte di Giustizia Europea

Industria di trasformazione di frutta e verdura

Regolamento dei mercati agricoli

Il regolamento 1580/2007 e il regolamento di esecuzione 543/2011 (attuativo del Regolamento 1234/2007 sull’organizzazione comune dei mercati agricoli: “regolamento unico OCM”) fissano i tassi forfettari applicabili alle diverse categorie di frutta e verdura, che permettono di calcolare il VPC (Valore della Produzione Commercializzata) della frutta e della verdura destinata alla trasformazione e già in parte trasformata dalle organizzazioni di produttori. Il VPC è funzionale alla determinazione dell’entità degli aiuti comunitari destinabili alle organizzazioni di produttori per finanziare programmi approvati dagli Stati membri. Il regolamento di esecuzione prevede che gli investimenti e le azioni legate alla trasformazione di frutta e verdura possono beneficiare di aiuti dall’U.E. se perseguono gli obiettivi dei programmi e sono stati segnalati nella strategia nazionale.

Regolamento dei mercati agricoliRegolamento dei mercati agricoli

Enti di varie nazionalità (italiani, greci, spagnoli), fra cui l’Associazione Nazionale degli industriali delle Conserve Alimentari Vegetali (Anicav), hanno proposto ricorso presso il Tribunale, sostenuti anche dall’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA).

Hanno fatto valere che le norme di cui sopra, nella loro applicazione, producono effetti discriminatori, introducendo ingiustificate disparità di trattamento fra trasformatori di prodotti ortofrutticoli non facenti parte di un’organizzazione di produttori e, per contro, organizzazioni di produttori attive anche in quanto trasformatori di prodotti ortofrutticoli. Il Tribunale, con sentenza del 30 maggio 2013, ha annullato le disposizioni legislative contestate, stabilendo che le stesse violano il regolamento unico OCM e il principio di non discriminazione di cui all’art. 40, paragrafo 2, TFUE, nella misura in cui prevedono che il valore di attività non strettamente qualificabili come di trasformazione sia incluso nel VPC.

Regolamento dei mercati agricoliRegolamento dei mercati agricoli

La Commissione Europea, la Repubblica Italiana e la Confederazione Cooperative Italiane (già interveniente a sostegno della Commissione davanti al Tribunale) hanno impugnato la sentenza del Tribunale, contestando, in primo luogo, la legittimazione ad agire delle Cooperative ricorrenti e, in secondo luogo, nel merito, l’esistenza di un’ingiustificata disparità di trattamento.

Regolamento dei mercati agricoliRegolamento dei mercati agricoli

La Corte, con la sentenza odierna, ha rilevato che le norme suindicate si applicano ai produttori di frutta e verdura ma non alle industrie di trasformazione, le quali non possono considerarsi come destinatarie delle regole in questione. L’eventuale svantaggio concorrenziale che ne deriva per tali industrie costituisce una mera conseguenza fattuale indiretta, in quanto le direttive e i regolamenti predetti e gli aiuti economici da essi previsti, adottati nel quadro della politica agricola comune, producono effetti giuridici soltanto nei confronti dei produttori e non, invece, nei confronti delle industrie di trasformazione. Per questa ragione, la sentenza del Tribunale è stata annullata, le industrie ricorrenti sono state ritenute prive d’interesse ad agire e i loro ricorsi dichiarati irricevibili sin dall’inizio della vicenda giudiziaria.

Regolamento dei mercati agricoliRegolamento dei mercati agricoli

PROVERBI ITALIANI - 1) A buon cavalier non manca lancia. - 2) A buon cavallo non manca sella. - 3) A buon intenditor poche parole. - 4) A caval donato non si guarda in bocca. - 5) A chi batte forte, si apron le porte. 6) A chi non vuol far fatiche, il terreno produce ortiche. - 7) A chi troppo e a chi niente. - 8) A chi ti porge un dito non prendere la mano. - 9) A goccia a goccia si scava la pietra- 10) A gran salita, gran discesa. -