#126 - 13 aprile 2015
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 20 luglio, quando lascerà il posto al numero 223. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - L'uomo è un animale addomesticato che per secoli ha comandato sugli altri animali con la frode, la violenza e la crudeltà (C. Chaplin) - Nella pacatezza dello sguardo degli animali parla ancora la saggezza della natura (A. Schopenhauer) - la crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà verso gli uomini (P.O.Nasone) - L'uomo ha grande discorso del quale la più parte è vano e falso, li animali l'hanno piccolo ma utile e vero (L. da Vinci) - Verrà il tempo in cui l'uomo non dovrà più uccidere permangiare ed anche l'uccisione di un solo animale sarà considerato un delitto (L. da Vinci) - Di tutti i crimini che l'uomo commette contro Dio e il Creato il più criminale è la vivisezione (Gandhi) -
Poesia

Via Crucis

(ultime cinque stazioni)
antoniobruni.it
su immagini di Luigi Rincicotti

di Antonio Bruni

X
Le vesti strappate

Piumaggio e criniera
il muschio e le foglie
corteccia e pelliccia
i peli e le squame
bellezza e ricchezza
di vita selvaggia

la veste provvede
riparo e decoro
emblema di stato
occulta e richiama
distingue l’umano
ricopre la morte

XI
Crocifissione

Battuto coi chiodi
in carne dell’uomo
infisso l’editto
condanna che arresta
parola e carezza
speranza tradita
amore languente
resistere è nulla
la polvere avvolge
lo scherno di armi
infiamma l’aceto
ludibrio di mente

XII
Morte in croce

Sussultano i venti
la forza abbandona
il corpo e lo spoglia
il grido denuncia
umana la gola
implora implora
speranza è colata
nell’ultimo sangue
tumulta la terra
un lampo sublime
dilania nel tempo

XIII
Deposizione

Discende già nudo
deposto nel freddo
risuona il silenzio
nel buio profondo

l’acqua non lava
unguento non calma
carezza non scalda
lenzuolo non copre

il canto infinito
invoca stagione
rimpiange quei fiori
ma senza colore

XIV
Sepolcro

E’ priva di soffio
la spoglia bendata
in terra è già entrato
e gli inferi tocca

inerme la storia
attende verdetto
è lunga la pausa
assenza dell’uomo

la pietra ha richiuso
speranza ai fratelli
vacilla fiammella
intorno al sepolcro

www.antoniobruni.it

PROVERBI ROMANESCHI COMPRENSIBILI A TUTTI - Volemose bene che poco ce costa, che è er mejo modo pe' campà ! - Chi se china troppo fa vède er culo - Chi sparte c'ha a mejo parte - A lavorà la mano monca, a magnà e beve ganassa franca - Amore, rogna e tosse nun s'annisconneno - Magna bene, caca forte e non avé paura della morte - Lassaperde la serva, se poi arivà a la padrona - A sapè ffa 'a scena quarche cosa se ruspa - l gioventù ar casino, in vecchiaia Cristo e vino. -