#347 - 2 marzo 2024
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Costume e Società

Scompaiono nell' indifferenza
temi sociali, culturali, economici

Spirito insulso

di Amanzio Possenti

Spirito insulso

Mentre le città, su sollecitazione di Francesco dedicano alla preghiera per la pace, invocado nei Santuari la Madonna quale protettrice speciale, il mondo, fuori, parla altro linguaggio: di guerra - vedi Ucraina-Russia e Israele-Hamas-Helzbollah - e di nuove bombe supersoniche capaci di recare morte a decine di migliaia di chilometri. E In Italia di una gravissima sciagura sul lavoro con cinque lavoratori morti, di delitti efferati nel segno della (presunta) ’possessione demoniaca’ e di altri casi limite legati a circostanze criminali.:.Nè si può dimenticare la tragedia di un palazzo andato a fuoco, con parecchie vittime, in Spagna, nonchè la morte, assai misteriosa di Navalny, il dissidente russo notoriamente anti-Putin. Infine le elezioni regionali in Sardegna con i commenti sui risultati e le previsioni sulle prossime Europee.

Spirito insulso

Insomma una cronaca fra il crudele e lo spaventoso, fra l’allarmante e il politicamente corretto, oggetto di articoli sulla stampa e di servizi in Tv, una cronaca che racconta - e non potrebbe non farlo a livello informativo - mille dettagli, dolorosissimi talvolta o da indagine accurata tra l’altra. Viviamo in un’epoca nella quale vediamo morire, vittime di atrocità inenarrabili delle guerre, come quella terribile fra Israele e Hamas, gente inerme, la cui morte è segno purtroppo di memoria breve. Ci si dimentica rapidamente del dolore che affligge famiglie e popoli interi, eppure sopravviene immediatamente l’oblìo. Quasi che l’abitudine al Male non ci trovasse pronti ad una costante rivolta morale interiore e comunitaria e ad una preghiera di invocazione di solidale amore per le vittime.

Spirito insulso

Tutto passa prestissimo sotto silenzio mentre si rincorrono le ghiotte ‘notizie’ sul gossip e si accendono le luci sui personaggi protagonisti (attori, cantanti, talkshow, chiacchiericci...) e scompaiono nella indifferenza i grandi temi sociali, culturali, economici, verso i quali si dà spazio agli addetti alla politica, confidando in qualche soluzione: sempre aperta alle promesse e ai contrasti-litigi fra partiti e movimenti. Tra forti e ininterrotte contrapposizioni, che raramente interessano il pubblico.
Se la dimenticanza sembra essere un ’arma consueta di questi tempi inquieti, posso sommessamente chiedere se la colpa non sia magari della nostra concitazione-scelta a vivere da e per sè?...Come se il mondo finisse davvero con il nostro ’io’?

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.