#320 - 17 dicembre 2022
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Pagine Preziose

Il racconto per immagini di un'opera monumentale, 117 metri di calce bianca

e di storia che si stratificano lungo il canale di una centrale idroelettrica.

Cerbara di Piagge comune di Terre Roveresche (PU)

Il murale di Agra'

Un libro per un'opera d'arte

Il murale di Agra'

Il secondo murale più lungo d'Europa si trova a Cerbara, piccola frazione del municipio di Piagge, Terre Roveresche, e nasce dalla volontà del Comune di rigenerare spazi in disuso e periferie attraverso l'arte, grazie al progetto “Terre dipinte”, finanziato con un bando dell'Unione Europea.

Il centro abitato sulla riva del Metauro è una delle possibili zone dove nel 207 a. C. si è combattuta la battaglia tra Romani e Cartaginesi: uno scontro epocale che ha cambiato per sempre le sorti della nostra storia e che l'artista Agrà ha scelto un lungo muro dove raccontare questa storia come in un rotolo istoriato. Per la realizzazione ha recuperato una antichissima tecnica pittorica usata nelle caverne.

Un muro che con la sua superficie irregolare, la texture creata dalle piccole screpolature, i colori mutati dal tempo e dalla forza della natura, ispira Agrà e guida il contorno delle sue figure: soldati, armature, cavalli ed elefanti nascono dal cemento, vera e propria seconda pelle.
"Un'opera che ha impegnato il suo autore per un intero anno di lavoro: maestosa nelle sue misure quanto raffinata nei dettagli " dichiara Claudio Patregnani, assessore alla Cultura del Comune di Terre Roveresche che patrocina l’evento. "Un supporto, quello del muro, difficile da trattare ma che l'autore ha saputo ascoltare e mettere in risalto lavorando per contrasto, lasciando apparire dal cemento i corpi come se affiorassero dall'acqua del Metauro, dipingendo lo sfondo bianco di un emozionante racconto."

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.