#318 - 19 novembre 2022
AAA ATTENZIONE - Questo numero rimarrà in rete fino alla mezzanotte del 1° marzo, quando lascerà il posto al numero 347. Ora MOTTI per TUTTI : - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Personaggi

Letter@perta

Boemia 1350 – 1393

Giovanni Nepomuceno

Santo protettore dei ponti e dalla maldicenza

di Dante Fasciolo

La tua città è Nepomuk
e tuo padre, un giudice del luogo, subito intuisce
la tua intelligenza e la tua volontà
e ti fa studiare in convento dai cistercensi.

Ma la cittadina ti sta stretta,
prima Praga e poi Padova ti attendono
per completare gli studi teologici
e presto sei dottore in diritto canonico.

Cultura e capacità oratorie di danno fama,
sei ammirato quando predichi saggezza.
Re Venceslao ti vuole accanto a sé
e la regina ti sceglie come confessore e guida spirituale.

A corte la vita non sprigiona serenità:
il Re si mostra cattivo, burbero e vizioso;
consuma il suo tempo da fannullone,
ma c’è da aver paura a chiamarlo cosi.

Sono numerose le volte che intervieni
per calmare la sua ira e per sollecitarlo al bene,
ma sempre ricade nell’abisso del sospetto
che tutti – come lui – si comportino scorrettamente.

Perfino la regina, Giovanna di Baviera, è tra i sospetti del Re;
dietro la sua bontà d’animo potrebbe nascondere
comportamenti disonesti…altrimenti,
perché così spesso si confessa a Giovanni?

Certamente mi tradisce, poi confessa,
e racconta tutto al prete…dunque lui sa,
e questo pensiero lo tormenta, vuole sapere anche lui…
e deciso ti affronta, incredulo padre Giovanni.

Il segreto del sacramento ti impedisce di parlare,
spieghi a Venceslao che c’è un Re più importante
a cui devi obbedienza ed onore…e la tortura inflitta
non piega il tuo cuore e la tua volontà.

Vieni gettato infine nel gelido fiume Moldava
ma il tuo corpo senza vita brilla di luce sulla riva
dove moltitudini di persone accorrono
e ti invocano già santo protettore.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato.