#297 - 8 dicembre 2021
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Reportage

Reporter fotografici dai territori impossibili

India

Pollution & Poverty

Testimonianze di Marcello Carrozzo

Pollution & Poverty

I reportage fotografici di Marcello Carrozzo continuano a testimoniare senza sosta le condizioni di crisi presenti nelle varie nazioni o continenti.

Pollution & Poverty

In questo numero del giornale pubblichiamo note e foto riferite all'India con un particolare sguardo sulle periferie di Mumbai.

Pollution & Poverty

Il prossimo numero di gennaio sarà la volta dell'Africa con foto dall'inferno delle baraccopoli di Korogocho.

Pollution & Poverty

Seguono poche note ma eloquenti fotografie dalle quali ogni lettore potrà trarre una personale considerazione etica, ecologia, economica oltre l'atteggiamento di umana pietà che attanaglia il cuore e la sensibilità che grida come sia possibile che in un mondo straripante di beni ci consumo e fiumi di denaro ci siano persone adulte, vecchi e bambini costretti a una vita che non è vita...quasi una preventiva condanna alla morte per analfabetismo, malattie, impotenza, fame, disperazione...

Pollution & Poverty

Le periferie delle grandi città indiane sono soffocate dalla plastica.
Durante i monsoni, fiumi di plastica scorrono trasportati dall’acqua intasando le malandate reti fognarie.

Pollution & Poverty

Negli slum di Mumbay decine di migliaia di poveri sopravvivono sommersi dalla plastica.
Negli anni molti di loro hanno imparato a trarne un vantaggio.

Pollution & Poverty

Uomini donne e bambini si dedicano alla raccolta e alla selezione degli scarti.
Da una balla di circa 70-80 kg. di plastica ricavano circa un dollaro.
Abbastanza per sfamare una famiglia.

Pollution & PovertyPollution & Poverty

Negli slum gli “ultimi” vivono in condizioni drammatiche, i canali fognari a cielo aperto scorrono tra viuzze strette e maleodoranti affollate da bambini e animali, dove il batterio della lebbra trova le condizioni ideali per svilupparsi.

Pollution & Poverty

Ogni giorno la contraggono circa 400 persone, 180mila all’anno.
Le cure ci sono, ma i poveri non possono permetterselo e finiscono emarginati tra gli emarginati.

Pollution & Poverty

Pollution & PovertyPollution & Poverty

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.