#294 - 23 ottobre 2021
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Televisione

Televisore gioia e dlolore

Zapping

Frammenti semiseri di cronaca televisiva

di Luigi Capano

ZappingZapping

Che fine hanno fatto i cartoni animati? Ve li ricordate? Braccio di Ferro, gli animali parlanti di Hanna e Barbera – lorso Yoghi, Braccobaldo, Magilla Gorilla, Tom e Jerry… - la serie Supergulp! Fumetti in Tv…lontane immagini infantili che riaffiorano…anche se eravamo bambini non dubitavamo che quei personaggi appartenessero ad un mondo diverso dal nostro, governato da altre leggi fisiche e morali, un mondo che però, in qualche modo, ci compenetrava e che sentivamo prossimo.
Non è un caso, forse, che il teosofo Walt Disney abbia dedicato la vita ad immaginare quel mondo…Oggi, invece, la separazione è netta, i cartoni animati sono scomparsi dalle grandi reti nazionali, bisogna andarseli a cercare su canali dedicati: Rai Yoyo, Rai Gulp e forse qualche altro.

In un celebre capriccio, il geniale Francisco Goya ha dipinto un uomo dormiente - il capo reclino sul tavolo da lavoro - attorno al quale si affollano immagini teriomorfiche vagamente minacciose: lo ha intitolato “El sueño de la razón produce monstruos”, un titolo fortunato, tra i più citati. Dove la ragione rappresenta la facoltà di discernimento, austera controparte della mente immaginativa, avida di sogni e di fiabe. Se questa non viene copiosamente nutrita, la ragione si mette a sognare….e sono incubi! Il nostro zapping ci riporta, con drastico viraggio, all’attualità della cronaca dei nostri giorni, piuttosto inquietante in verità.

ZappingZapping

Si ha come l’impressione che una parte di società viva come sospesa in una dimensione patologicamente sognante. C’è chi si trova immerso nell’incubo di ritrovarsi in una dittatura capeggiata da Mario Draghi, il quale tiene in scacco la popolazione a suon di green pass e di minacce di obbligo vaccinale, con la colpevole complicità del generale Figliolo. C’è chi è convinto che la seconda guerra mondiale sia appena terminata e si affanna, con una certa veemenza, nella caccia al pericoloso fascista, e ci vuol poco ad essere metaforicamente (per il momento) impallinati se non ci si affretta a far professione di antifascismo, la moda vintage del momento; e c’è chi avendo appreso il fascismo dal camerata Catenacci di Giorgio Bracardi ne assume il contegno sognandosi neofascista.

ZappingZapping

Raccogliamo una curiosa polemica: alle elezioni comunali appena trascorse, una giovane donna, pressoché sconosciuta, ha ottenuto a Roma una valanga di voti – si è detto con indignazione in uno dei tanti salotti televisivi – soltanto per il nome che porta: Rachele Mussolini. Non la conosciamo ma vogliamo veramente sperare che non sia questo il motivo del clamoroso successo. Perché se bastasse dire “Mussolini” per raccogliere carrettate di voti, verrebbe proprio da chiedersi se il progetto politico, figlio dell’antifascismo e della resistenza, e benedetto dalla costituzione, non sia da considerarsi disastrosamente fallito.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.