#282 - 20 marzo 2021
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Arte

Io sono la Via la Verità la Vita

Via Crucis di Sergio Bertinotti

di Dante Fasciolo

La Via Crucis richiama alla nostra attenzione la vicenda di un uomo deriso, umiliato, fatto segno di scherno e di violenza; ma l'artista Sergio Bertinotti ci presenta una sua versione capace di farsi Via tra l'orrore della umana vicenda di Gesù e la Verità di una risurrezione, per restituire la Vita a ciascuno dei figli di Dio.
E questo ponte non ha tinte fosche come spesso è stata dipinta e raccontata la Via Crucis, ma colori tenui e sfumati: una guida per capire che la Croce non è una sconfitta, ma la somma delle violenze e dei peccati degli uomini che Cristo assume sulla sua persona per liberarli accompagnandoli lungo il sentiero di fede tra il dolore e l'amore.
Tutte le stazioni rappresentano con eloquenza artistica i momenti della Via Crucis, semplicemente titolati dall'autore; ma per ognuno dei passaggi ho voluto aggiungere una personale riflessione cercando di immergermi nel pensiero di quanti cercano di leggere nelle immagini il non visibile, ma presente ed ancorato ai valori ed ai significati che l'immagine stessa suscita in ciascuno.

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù è condannato a morte. Gesù è caricato della croce.
E' venuto per amare, perchè gli uomini non hanno creduto?
Senza capire... lo sgomento e la paura lacerano l'animo.

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù cade la prima volta. Gesù incontra sua madre.
Un sussulto del cuore, un respiro sospeso... Madre e Figlio, perduti nel tempo.

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù è aiutato da Simone di Cirene. Una donna asciuga il volto di Gesù.
Tremante un aiuto, proibito.... Un panno assorbe sudore e dolore... sereno è lo sguardo.

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù cade la seconda volta. Gesù incontra le donne in pianto.
La forza cede sotto il legno... pietose lacrime restituiscono volontà.

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù cade la terza volta. Gesù è spogliato delle vesti.
Impietoso legno! Ancora una volta!... abiti intrisi d'amore divisi tra ignari...

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù è crocifisso. Gesù muore in croce.
Chiodi trafiggono tenere carni... il dolore si fa grido al cielo mentre rabbuia

Via Crucis di Sergio BertinottiVia Crucis di Sergio Bertinotti

Gesù è deposto dalla croce. Gesù è portato nel sepolcro. Gesù risorge da morte.
Il silenzio rotto dall'ultimo pianto... Ultimo abbraccio di Madre
Un bianco lenzuolo copre sangue e ferite... la morte dell'Uomo e della Speranza?

Via Crucis di Sergio Bertinotti

Dagli abissi del dolore, stupore e sgomento... Una tomba si apre, la certezza della vita soffia Risurrezione e Redenzione.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.