#270 - 19 settembre 2020
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Costume e Società

19 settembre 1982 : In occasione dell'introduzione delle Emoticon nel linguaggio elettronico

Giornata Emoticon

di Barbara Calcei in arte Bake

Il lungo periodo di "prigionia in casa" per soddisfare i capricci del coronavirus mi ha permesso di arricchire la mia collezione di Emoticon che da qualche tempo realizzo sulla scorta di un personaggio le cui storie ricalcano in qualche modo le piccole e grandi cose di ogni giorno...

Si tratta del Capitano Bake - è una donna - una speciale Capitana di una fantastica nave che affronta le lunghe onde ironiche e umoristiche dei nostri mari quotidiani in compagnia di una eterogenea ciurma, a cavallo di una eleganza piratesca.

Giornata EmoticonGiornata Emoticon

Ebbene, questa Capitana, di nome Bake , un po' per gioco e un po' per esprimere sentimenti con modalità che non siano appiattite sulle solite faccette che punteggiano le comunicazioni sms o mail, se ne è inventate di proprie, mettendoci - come usa dire - la propria faccia... e mentre dispiega le immagini, vuole anche proporre qualche nota storica sulle Emoticon ...come dire: siamo qui, ma veniamo da lontano e la nostra storia connota una variante evolutiva del linguaggio tra persone.

Giornata EmoticonGiornata Emoticon

Viene introdotto l’uso dell’emoticon: In una discussione su come esprimere il proprio stato d’animo on line, il professor Scott Fahlman, ingegnere informatico della Carnegie Mellon University, posta un messaggio con un codice formato da "due punti", "trattino" e "parentesi tonda chiusa" da leggere ribaltato su un lato, per sottolineare il tono ironico di quello che si sta dicendo.

Giornata EmoticonGiornata Emoticon

Nasce così l'emoticon nella sua versione classica che in meno di due settimane prenderà piede nel mondo accademico, per diventare poi un elemento universale del linguaggio utilizzato su internet e nella comunicazione tra dispositivi di telefonia mobile, arricchito nel corso degli anni fino alla creazione di un codice di simboli standard.

Giornata EmoticonGiornata Emoticon

Un'invenzione destinata a cambiare per sempre le nostre abitudini. Non esisterà email o sms che non si concluda con una faccina (o smiley) rivelatrice del contesto emotivo di una conversazione: dall'allegro ":-)" al triste ":-(", passando per lo stupito "o_o". Prima di questo momento sono attestati altri tentativi in tal senso, tra cui il più celebre è dello scrittore russo Vladimir Nabokov, autore di Lolita, che nel 1955 ipotizzava di rispondere alle domande dei giornalisti con uno speciale carattere tipografico.

Giornata EmoticonGiornata Emoticon

Nel 2007, per il 25° anniversario dell'invenzione di Fahlman, la Carnegie Mellon University ha istituito lo Smiley Award, un premio annuale di 500 dollari per l'innovazione nelle comunicazioni elettroniche.

Giornata Emoticon

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.