#241 - 1 giugno 2019
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte del giorno 27 gennaio quando lascer il posto al numero 300. ORA per VOI un po' di SATIRA - Finch ti morde un lupo, pazienza; quel che secca quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Racconto

Da Assisi al mondo

San Francesco disegnato: Un racconto della vita del Patrono D'Italia - 5^ ed ultima parte

GianMaria Polidoro - Lucio Trojano - Editrice Velar

Francesco

di certosino

Come San Francesco ispirò l'idea della nonviolenza (scritta come sola parola) che è coraggio e serenità di fronte a chi è aggressivo; ed aggiunse che solo gli uomini forti possono avere la forza di non rispondere in modo violento alla violenza.
Parla con il sorriso a chi vuole la guerra e farai un buon passo di pace.

FrancescoFrancesco

Come San Francesco parlò anche di economia ed ispirò una grande idea e tu cerca di suggerirla agli uomini e donne d'affari: una azienda funziona veramente bene non quando produce soldi, ma quando produce benessere per la comunità.

Come San Francesco entrò in politica e disse: ricorda ai partiti di maggioranza, che in futuro diventeranno minoranza; ed alle minoranze che in futuro potrebbero diventare maggioranza se...Non fate politica per la poltrona, ma per il bene del popolo.

FrancescoFrancesco

Come San Francesco ispirò che la civiltà non è soltanto produzione di cose e ricchezza di soldi. La vera civiltà deve dar valore anche alla cultura, all'arte, alla religione, al buon rapporto tra la gente.
Il consumismo non è un buon motore della economia.

Come San Francesco insegnò che ogni creatura animata ed ogni pietra sono opera di Dio e bisogna amarli e rispettarli, come egli ha fatto con frate lupo, con i piccoli vermi, con le erbe del campo ed anche coi i sassi delle strade.

FrancescoFrancesco

Con l'aiuto di San Francesco, abbiamo capito che la pace non nasce dal tornaconto e ti arricchisce di spiritualità, di civiltà, di amore. La pace è serenità tra le cose difficili.
La pace non si compra, non si vende, non si baratta. La pace la si costruisce.

A chi non crede nella pace, San Francesco ricorda che nei tanti secoli trascorsi nessuno immaginava la forza del vapore e della elettricità, l'esistenza delle astronavi, i cellulari e neppure che esistessero nuovi continenti. Tutto questo ora l'abbiamo. La pace è come un continente nuovo da scoprire. Dio ci ha dato intelligenza e sapienza per scoprire e cose nascoste nella creazione.

FrancescoFrancesco

Con l'aiuto di San Francesco, abbiamo capito che la pace è come la vetta del Monte Bianco o dell'Everest che uno scalatore vuole raggiungere. Un chiodo dlopo l'altro e penetrare la roccia. Ed egli sale, di giorno e di notte quando c'è buio e la vita è attaccata ad un chiodo. E c'è freddo all'intorno ed il baratro sotto i piedi; finchè con fatica, dolore e gioia raggiiunge la vetta.
Senza fatica e dolore non nasce la gioia: Alla vetta nessuno scalatore vuole giungere in elicottero perchè le cose belle sono frutto di fatica, di impegno e lavoro.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.