#238 - 13 aprile 2019
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte del giorno 27 gennaio quando lascerà  il posto al numero 300. ORA per VOI un po' di SATIRA - Finchè ti morde un lupo, pazienza; quel che secca è quando ti morde una pecora ( J.Joyce) - Lo sport è l'unica cosa intelligente che possano fare gli imbecilli (M.Maccari) - L'amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato (B.Sorrel) - Anche i giorni peggiori hanno il loro lato positivo: finiscono! (J.Mc Henry) - Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti (E.Hemingway) - Il giornalista è colui che sa distinguere il vero dal falso e pubblica il falso (M. Twain) -
Arte

Una iniziativa dell'Associazione Culturale Centro Studi e Ricerche per le Arti Visive

Roma - Galleria La Pigna

ColoRitmo

Mostra d'arte controfirmata dai versi appassionati

del grande poeta indiano Rabindranath Tagore

Redazione

ColoRitmoColoRitmo

Dentro di noi il cuore batte, l’aria entra ed esce.
Le stagioni si avvicendano, il giorno alterna luce e buio, il tempo la veglia e il sonno.
Il ritmo è esperienza corporea ma anche culturale:
struttura la musica, la danza, la poesia, la pittura, l’arte.

ColoRitmoColoRitmo

Tutto è scandito dal tempo: pause, attese, arrivi, partenze, corsi e ricorsi. Ritmi.
A loro volta vari e intrecciati, lenti o veloci, accelerati o dilatati, sospesi o frenetici.

ColoRitmoColoRitmo

Possono cambiare i fatti e gli spettacoli che ci appassionano o ci annoiano,
variano i timbri e le atmosfere.
Tutto pulsa, sempre, ritmicamente.

ColoRitmoColoRitmo

È per la dimensione ritmica del tempo che noi possiamo tornare sulle cose, “riconoscerle” e dar loro un nome, come diceva Platone.

Tra la rassicurazione della ripetizione e la vertigine del rinnovamento
si gioca il ritmo della vita.

ColoRitmoColoRitmo

Nelle nostre opere abbiamo voluto descrivere il ritmo che ci pervade
e guida il pensiero, che scandisce le nostre giornate.

ColoRitmoColoRitmo

Abbiamo voluto giocare con lui e ci siamo lasciate andare:
ombre, luci, volumi concavi o convessi, colori intrecciati, giochi di bambini, passi di danza, volo di uccelli, pieno e vuoto, bianco e nero.
Tutto a tempo, con ritmo.

ColoRitmoColoRitmo

"La stessa corrente di vita
che scorre nelle mie vene,
notte e giorno scorre per il mondo
e danza in ritmica misura.

E’ la stessa vita che germoglia
gioiosa attraverso la polvere
negli infiniti fili dell’erba
e prorompe in onde tumultuose
di foglie e di fiori.
E’ la stessa Vita
che viene cullata
nella Culla Oceanica
di nascita e morte,
nel flusso e riflusso delle Maree.
Sento le mie membra
diventare leggere al tocco
di questo Mondo pieno di Vita.
E la mia Gioia
viene dall’Eternità
che Danza nel mio sangue
in questo istante! "
(Rabindranath Tagore, Gitanjali)

ColoRitmo

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.