#223 - 21 luglio 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 26 ottobre, quando lascerà il posto al numero 229. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di proverbi romaneschi: -Li mejo bocconi sò der coco - Fà del bene all'asini che ce ricevi i carci in panza - Ci va a dormi col culo che je rode, se sveja cor dito che je puzza - A l'omo de poco faje accenne er foco - Più la capoccia è vòta , più la lingua s'allunga - Acqua passatas non macina più - Daje eddaje pure li piccioni se fanno quaie - Li sordi so' come li dolori, chi cellà se li tiene - Fidate del ricco impoverito, non te fidà del povero arricchito ---
Cinema

Casa del cinema - Roma

Tutto cinema luglio

di Federica Fasciolo

La Casa del Cinema di Roma propone per il mese di luglio una serie di proiezioni di film di varie nazionalità. Storie affascinanti, recenti o sempre verdi, che vale la pena di godere al fresco di Villa Borghese.

Tutto cinema luglio

23 luglio
Sámi Blood (Sameblod) di Amanda Kernell
Vincitore del Premio LUX 2017.
La 14enne Elle Marja è una innocente ragazzina della comunità Sámi (lapponi, nativi dell’estremo nord svedese e allevatori di renne) esposta al razzismo coloniale degli anni Trenta e alla certificazione della razza a cui è sottoposta a scuola.
Elle Marja sogna però una vita diversa e vuole diventare “svedese”. Per riuscirvi, però, dovrà interrompere ogni rapporto con la sua famiglia e con la cultura della sua gente…

Tutto cinema luglio

23 luglio
Vulcano di William Dieterle
Maddalena ritorna alla natia isola di Vulcano dopo parecchi anni, rimpatriata dalla Questura di Napoli.
E’ ancora giovane e bella, ma tutti la evitano perchè non gode di buona reputazione. Soltanto la sorella Maria, ch’ella aveva lasciato bambina, l’accoglie affettuosamente. Quando nell’isola arriva Donato, un palombaro che fa la corte a Maria, questa gradisce le sue premure malgrado i consigli di Maddalena che diffida di lui.
Donato, infatti, è un tipo losco, che ha vari scontri con un altro malvivente, tale Alvaro, e finirà per ucciderlo in fondo al mare.
Per salvare la sorella, Maddalena ricorre ad un mezzo estremo: si offre a Donato.
Ma il sacrificio è inutile, perché Maria le si ribella, credendola veramente una rivale. Allora Maddalena decide di sopprimere Donato togliendogli l’aria, mentre è immerso in mare. Nelle tasche del morto si trova poi la prova della sua intenzione di avviare Maria alla prostituzione.
Frattanto un’eruzione sconvolge l’isola: mentre tutti fuggono, Maddalena si lascia seppellire dalle mura che crollano.

Tutto cinema luglio

24 luglio
Ljubav i Drugi Zlocini (Amore & altri crimini) di Stefan Arsenijević Belgrado. La trentenne Anica, sentimentalmente legata a Milutin, un malvivente a capo di una piccola banda locale, sente che è arrivato per lei il momento di mettere in atto il piano da tempo studiato per cambiare finalmente vita: rubare la ‘cassa’ del suo compagno e fuggire in Russia. Tuttavia, proprio quando è pronta per spiccare il volo, Anica riceve una dichiarazione d’amore inaspettata…

Tutto cinema luglio

25 luglio
Con gli occhi chiusi di Francesca Archibugi
Agli inizi del 1910 l’irascibile Domenico Rosi gestisce una trattoria ed è proprietario di vigneti e bestiame nella splendida campagna senese.
Con lui i contadini debbono solo ubbidire e qualche massaia deve subire in silenzio le sue “attenzioni”.
E’ però anche padre e padrone ottuso e violento perché tollera a fatica il figlio Pietro, che non lo aiuta, è pigro sui libri, è chiuso e probabilmente disadattato, protetto solo dalla dolce madre Anna (che poi morirà per un attacco improvviso).
Pietro conosce Ghisola, una coetanea figlia di contadini, già al lavoro nei campi, che per lui così timido è soltanto un purissimo sogno.
Domenico, intuito il pericolo, caccia la ragazza dalla proprietà e costei se ne va a lavorare a Radda in Chianti.
Anni dopo, Ghisola, a Siena, viene ospitata ed astutamente “informata” da una donnaccia, Beatrice, che la “cede” ad ore ad un certo Alberto.
Il nuovo incontro con Ghisola è fatale al giovanotto: Pietro adora ancora la giovane e lui vuole portare all’altare intatta colei che ha sempre considerata il proprio sogno e lei, umiliata da una devozione che urta ormai contro l’evidenza delle proprie condizioni, scompare di nuovo.
Ad una riunione di socialisti un conoscente svela a Pietro, affranto, dove si trova Ghisola: è ospite di un bordello a Firenze.
Qui giunto, Beatrice tenta di nascondere Ghisola: ma costei si presenta a Pietro, che malgrado questa crudele realtà l’ama sempre “con gli occhi chiusi”. Poi il giovane alla vista dell’evidente gravidanza di Ghisola cade sul pavimento come folgorato.

Tutto cinema luglio

26 luglio
Non ti muovere di Sergio Castellitto
Per uno stop non rispettato da un automobilista una ragazza di quindici anni sbalzata dal motorino viene portata in ambulanza all’ospedale.
Il medico di guardia capisce che è la figlia di un loro chirurgo, Timoteo. Mentre un collega la opera, il padre ripercorre la sua vita e getta la maschera di uomo perfetto e sicuro di sè.
Nella speranza di avere risposta dalla figlia in coma, le racconta la storia di un suo appassionato amore extraconiugale, di tanti anni prima, per una donna derelitta e del tutto lontana dal loro ambiente, Italia.

Tutto cinema luglio

27 luglio
Diverso da chi di Umberto Carteni
Piero e Remo vivono in una città del nord-est italiano e sono una coppia gay dichiarata.
Per testimoniare il “diritto alla diversità”, Piero decide di scendere in campo alle primarie del centrosinistra e, per una serie di circostanze, si trova ad essere candidato a sindaco della città tra i pregiudizi degli avversari e lo sgomento dei sui compagni di partito.
Per portare avanti una campagna elettorale bilanciata, che altrimenti si rivelerebbe un disastro, il partito decide di affiancargli Adele, una moderata tutta d’un pezzo, simbolo vivente dei valori tradizionali, nota come ‘la furia centrista’.
Ovviamente, Piero e Adele non riescono ad accordarsi su nulla finché Remo, più sensibile e femminile, comincia a dare al compagno utili consigli su come ingraziarsi la sua vice.
Piero inizia così a corteggiare politicamente Adele e ben presto i due riescono ad arrivare a un accordo. Ma la situazione sfugge di mano a entrambi, tanto che il ‘gay duro e puro’ e la ‘moderata di ferro’ vengono travolti da un’irresistibile attrazione reciproca che sfocerà in una segreta relazione opposta ai loro valori, alle loro identità e alla loro linea politica.
Tra mille peripezie Piero dovrà cercare di sbrogliare la situazione nella quale si è cacciato e capire da che parte stare.

Tutto cinema luglio

28 luglio
Lat den ratte komma (Lasciami entrare) di Tomas Alfredson
Nella Svezia del 1982 si avverte ancora la presenza del vicino gigante sovietico.
A Blackeberg, un quartiere degradato della periferia di Stoccolma, tra perdenti con problemi di alcol, solitudine, disoccupazione, vive Oskar, un dodicenne vessato e picchiato dai giovani bulletti della sua scuola.
A dargli la forza per contrastare le cattiverie e i soprusi sarà l’amore per una sua nuova vicina di casa, Eli, una bambina misteriosa che emana uno strano odore, esce solo di notte, è molto pallida ed entra nelle stanze solo se invitata.
Eli ha anche un’altra strana abitudine: non mangia del normale cibo ma si alimenta succhiando il sangue degli altri esseri umani.
Ben presto tra Oskar ed Eli nascerà un sentimento ben più forte dell’amicizia, ma il ragazzo riuscirà ad accettare le ‘mortali’ abitudini del suo amore?

ANIMALIA - Se raccogliete un cane affamato e lo nutrite non vi morderà: Ecco la differenza tra l'uomo e il cane (M. Twain) - Chi ha creato i gatti si poteva permettere di sbagliare tutto il resto (M. Migliaccio) - I gatti sono tutti quanti liberi professionisti (Sy Fisher) - Quando un uomo uccide una tigre, lo chiamano sport, quando viene ucciso dalla tigre la chiama ferocia (G.B.Shaw) - Coloro che uccidono gli animali per mangiarne le carni saranno più inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili (Pitagora) - Ciò che distingue il genere umano dal regno animale è che in quest'ultimo è sconosciuta la malvagità fine a se stessa (A. Morandotti) - Dobbiamo svuotare le gsbbkie, non renderle più grandi (T. Regan) - L'intelligenza è negata agli animali solo da coloro che ne possiedono assai poca (A. Shopenhauer) -----