#218 - 12 maggio 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 25 maggio, quando lascerà il posto al numero 219. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi SATIRIKON: La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti è che nessuna di esse ha mai provato a contattarci ( B. Watterson) - Le macchine con il tempo si perfezionano, gli uomini rimbecilliscono ( M. Maccari) - Se avete intenzione di affogare i vostri problemi nell'alcol, tenete presente che alcuni d essi sanno nuotare benissimo (R. Musil) - Nella vita ci sono un mucchio di cose più importanti del denaro. Il problema è che costano un mucchio di soldi (G. Marx) Le cose più belle della vita, o sono immorali o illegali o fanno ingrassare (G.B. Shaw) - Ci sono due modi per discutere con una donna. Nessuno dei due modi funziona (W. Rogers) - Per sposarsi ci vogliono i testimoni, come per gli incidenti ed i duelli (S.Guitry) -
Editoriale

Il Guitto

di Dante Fasciolo

Secondo il Dizionario Garzanti vuol dire:
“Comico di piccole Compagnie Girovaghe”,
oppure, “Attore da strapazzo”, scegliete voi…

E quanti attori da strapazzo ci siano in Italia
ogni cittadino di buonsenso
può far di conto ogni giorno, ad ogni incontro…

Fortuna vuole che ci siano in giro
anche persone ragionevoli e libere di pensare
senza farsi irretire da false apparenze.

Si perché il Comico da strapazzo,
consapevole di essere un guitto, vende la sua risata
mortificante come ultima verità.

E per dare forza alla sua narrazione
infila decine di grani nella coroncina delle bugie
sonoramente dette e disdette allo scadere dell’ora.

Va con sé che il guitto affascina, si rende simpatico,
e lui, come un funambolo, fa finta di cadere
provocando un urlo di terrore a chi lo guarda.

se cado giù io, sembra ammonire,
schiaccio voi tutti che siete sotto la corda,
e cade giù – tragedia – anche l’impalcatura…

Gli astanti fanno finta di crederci,
ma è una finta per entrambi, e battono le mani
pronti a sollecitare un’altra falsa esibizione.

Il guitto, applaudito e remunerato a cappello,
si rende conto di non poter esibire
il fantasmagorico numero promesso…chiede aiuto.

Ora sono in due sulla fune, l’emozione raddoppia.
le finte cadute e le annunciate rinunce
sbigottano in attonito turbamento i fans

e ora l’uno e ora l’altro subiscono ordalie
questi funamboli improvvisati , eroi di ritorno
da un medioevo iroso e vendicativo

da consumarsi lungo un cammino per campi e prati
senza bussola e senza orizzonti…
viandanti del nulla e bugiarda sicumera.

APHORISTIKON - C'è un solo tipo di successo, fare della propria vita ciò che si desidera (H.D. Thoreau) - La vita, più è vuota, più pesa (A. Allais) - Tanto più grande è il potere, tanto più grande l'abuso (E. Burke) - L'invidia è una confessione di inferiorità (H.de Balzac) - Non con la colelra, col sorriso si uccide! (F. Nietzsche) - Colui che semina delitto e dolore, non può mietere né gioia né amore (Pitagora) - Dopo tutto c'è soltanto una razza: l'umanità ! (G. Moore) - Il povero ruba per fame, il ricco perchè insaziabile; il povero per sopravvivere, il ricco per sopraffare. (F. Collettini) E' l'ignoranza a rendere il mondo cieco (R. Quala) -