#217 - 28 aprile 2018
AMICI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà a massacrare gli animali non conoscerà ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Arte

Roma - Storica Galleria La Pigna

Giancarlo Zampini

In mostra una produzione recente

di Carlo Marraffa

Un’ interessante mostra di Giancarlo Zampini, ha richiamato alla Galleria La Pigna un folto pubblico di appassionati d’arte contemporanea, critici e studiosi interessati a seguirne le recenti espressioni artistiche.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

Significatamente le opere esposte esprimono il lavoro di ricerca dell’artista e l’impegno di comunicazione, i cui valori definiscono con puntualità il perimetro espressivo e la personalità di Zampini.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

Ed è così che l’insieme delle opere sviluppano un itinerario ed un linguaggio che accompagnano il visitatore attraverso forme e colori mai fini a se stessi, ma con un evidente sottinteso di pensieri, sensazioni e d emozioni che hanno accompagnato le composizioni creative, ora testimoni di un tessuto pittorico fatto di sapienza d’arte, capacità e attenzione, elaborazione culturale.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

Zampini, scherzosamente chiama l’insieme dei suoi quadri “Il mio diario intimo” offrendoci giustamente due letture – così come ce lo ricorda l’architetto Giacinto La Pàrola – quella temporale: i diversi momenti in cui nel tempo si è applicato nella ricerca e nel lavoro di pittore, e quella più complessa e difficile. Quella della decodificazione del “quadro” per arrivare quando possibile alle motivazioni interiori che hanno imposto al pittore di dipingere.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

Per quanto riguarda la più recente produzione, è ancora La Pàrola a darci la chiave di lettura dei dipinti definiti come “figure” : proiezioni delle “altre” vite che ci passano davanti come in un teatrino di marionette dell’antica Grecia.
Figure di cui noi siamo capaci solo di percepire la maschera che esse ci porgono e non i reali sentimenti che esse vivono, il dramma della sofferenza del migrante, o la falsa cattiveria del soldato, lo statico sorriso del modello, l’esteriore belelzza di Afrodite, o il combattuto pensiero del saggio.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

Pochi di noi possono entrare nella gioia, nell’amore, nella sofferenza o nella disperazione dell’Altro, e sono solo i santi o in qualche modo gli artisti.
E l’artista Zampini, attraverso la metafora dei suoi ultimi lavori, ci aiuta a capire quanto spesso la nostra percezione sia superficiale e incapace di un vero rapporto umano.

Giancarlo ZampiniGiancarlo Zampini

PROVERBI ITALIANI - 1) A buon cavalier non manca lancia. - 2) A buon cavallo non manca sella. - 3) A buon intenditor poche parole. - 4) A caval donato non si guarda in bocca. - 5) A chi batte forte, si apron le porte. 6) A chi non vuol far fatiche, il terreno produce ortiche. - 7) A chi troppo e a chi niente. - 8) A chi ti porge un dito non prendere la mano. - 9) A goccia a goccia si scava la pietra- 10) A gran salita, gran discesa. -