#208 - 13 gennaio 2018
LA STRISCIA KOMIKA - Attenzione, per arrabbiarsi si mettono in moto 65 muscoli! per sorridere solo 16! Fai economia, sorridi!!! - E' chiaro che i tizi che stanno seduti al bar alle 11 del mattino sanno qualcosa su come ci si guadagna da vivere che noi non sappiamo - Ho bisogno di emozioni forti...vado a leggere il mio estratto conto - Beati i vegetariani... che non possono mangiarsi il fegato - L'unico uomo capace di tenere sveglia una donna tutta la notte, porta il pannolino - Come si chiama...quando tutto va bene? Alcool, si chiama alcool! - Oggi la mia vicina ha urlato così forte a suo figlio che dalla paura mi sono messo a sistemare la camera pure io - L'unica che ti aiuta veramente nel momento del bisogno è la carta igienica -
Iniziative

Per l'Anno Nazionale dei Borghi
e l'Anno Europeo del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo

Il Mio Borgo

Lo racconto, lo fotografo, lo dipingo

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Si è conclusa la grande mostra : “Il Mio Borgo - lo racconto, lo fotografo, lo dipingo” promossa dal Movimento Azzurro e il Centro Turistico Giovanile in occasione dell’Anno dei Borghi, promulgato dal Ministero dei beni culturali e del turismo per il 2017.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

L’iniziativa, che appunto si è avvalsa del Patrocinio del Ministero della Cultura, si èsvolta a Roma nell’ampia sala delle conferenze della Casa Madre del Mutilato e Invalido di Guerra, ove un folto e motivato pubblico ha potuto assistere all’apposito convegno e alla mostra allestita per l’occasione.

Il Convegno si è svolto in due tempi distinti ma concomitanti: il primo riferito al conferimento dell’annuale “Premio per l’Ambiente ‘Gianfranco Merli’ del Movimento Azzurro”; il secondo riferito all’assegnazione dei riconoscimenti alle opere selezionate – oltre 80 – sulle 196 giunte al Comitato Promotore del Progetto il Mio Borgo.
Entrambi i due tempi dell’incontro hanno voluto identificarsi nell’ambito ambientale nella sua più vasta accezione anche in considerazione che oltre all’Anno Nazionale dei Borghi, il 2017 è stato anche l’Anno Europeo del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Per quanto concerne la Mostra, si è sviluppata su alcuni punti focali - oltre la Pista Ciclabile Arno ben visibile in un grande pannello con tracciato e aspetti architettonici e artistici dei borghi attraversati e parallelamente simboleggiata da una simbolica scultura di Andrea Trisciuzzi riproducente una famiglia in bicicletta - : particolarmente interessante una serie di pannelli fotografici con le immagini dei paesi dei monti sibillini prima e dopo il terremoto realizzati da Angiolina Bertoncin che invita ad una sollecita ricostruzione e rianimazione dei borghi colpiti per evitare che si trasformino in città morte e abbandonate a se stesse.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Di grande valore artistico la serie delle pitture di Franco Fortunato che uniscono ambienti, borghi, terra e cielo in una stimolante rappresentazione poetica. Nel mentre Enrico Benaglia, coi suoi omini di carta calati in ambito pittorico/scultoreo ci riporta a giochi di strada e pensieri di fantasia legati alla resistente visione dei borghi che molti nutrono ancora.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

E di fantasia sono carichi i lavori pittorici di Barbara Calcei col suo sguardo riflesso a Scanno; Paola Marzano con un’insolita metafisica Gallipoli; Paolo Petrucci con la sua Capri resa trasparente con sapienti colori. E ancora Mario Bagordo con le trasparenze di Stimigliano; Mariolina Pentangelo con intriganti Pioppi e Angri; e la luminosa pizzica di Presicce dipinta da Annamaria Borsatti cui fa da contraltare Toffia con i tenui pastelli di Laura Fasciolo.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Uno spazio particolare è stato dedicato all’umorismo di Lucio Trojano che ha presentato una vasta sintesi di pannelli dedicati ai borghi abruzzesi dai nomi significativamente umoristici.
Per la fotografia numerose presenze in mostra: Marcello Carrozzo, noto autore reporter fotografo dai cinque continenti, ha presentato immagini di Castelmezzano, borgo della Basilicata che concorre come paese italiano ai Borghi più Belli d’Europa; presenti anche gli artisti fotografi Vincenzo Maio con belle immagini di luminosi luoghi beneventani; Carlo Marraffa con romantici Castelli Romani; Mario Scocco con suggestivi angoli di Paombara Sabina; Noemi Aversa con poetica Sutri e timida Tuscania; Walter Bonifazi col raccolto borgo dell’Abbazia di Farfa; Piero Amendolara con la serie dedicata alle affascinanti Murge; Elisa Migliaccio con il suggestivo Mozzecane; Francesco Colombara con le eleganti architetture di Castelbaldo.
Da citare anche il fascino del grande affresco di Nacha Piattini, inserito ad hoc per ricordare che Mantova è la Città Capitale della Cultura 2017.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Infine non possiamo dimenticare la proiezione continua su schermo di decine e decine di immagini di borghi meritevoli di attenzione pervenute e non inserite fisicamente nella mostra.
Nei giorni successivi l’inaugurazione, incontri significativi si sono susseguiti, tra i quali citiamo il Laboratorio Didattico della scuola I.C. Paolo Stefanelli, con l’intervento di 80 ragazzi accompagnati dalle rispettive insegnanti.

Il Mio BorgoIl Mio Borgo

Una pietra può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore (H. von Hofmaansthal) - L'amore è la più saggia delle follie (W: Shakespeare) - Colui che è contento di se stesso, ama l'umanità (L: Pirandello) - Non si è perduto niente se ci resta l'amore (Parafrasando F: Voltaire) - Non c'è amore sprecato (M: de Servantes) - Ama e fa ciò che vuoi (Sant'Agostino) - Si vive solo il tempo in cui si ama (C.A. Helvetius)