#208 - 13 gennaio 2018
LA STRISCIA KOMIKA - Attenzione, per arrabbiarsi si mettono in moto 65 muscoli! per sorridere solo 16! Fai economia, sorridi!!! - E' chiaro che i tizi che stanno seduti al bar alle 11 del mattino sanno qualcosa su come ci si guadagna da vivere che noi non sappiamo - Ho bisogno di emozioni forti...vado a leggere il mio estratto conto - Beati i vegetariani... che non possono mangiarsi il fegato - L'unico uomo capace di tenere sveglia una donna tutta la notte, porta il pannolino - Come si chiama...quando tutto va bene? Alcool, si chiama alcool! - Oggi la mia vicina ha urlato così forte a suo figlio che dalla paura mi sono messo a sistemare la camera pure io - L'unica che ti aiuta veramente nel momento del bisogno è la carta igienica -
Poesia

Una magia per ogni giorno dell'anno

L'asilo

di Antonio Bruni

La scuola accende le luci
non dura il chiarore del giorno
il freddo impedisce il giardino

s’intrecciano i giochi infantili
tra graffi capricci litigi
prevalgono i gesti di affetto

nei volti colori etnie
dialetto in cadenza li unisce
già assunto il tono locale

maestra vorrebbe guidare
a fare insieme un presepe
per dare un segno di gioia

ma fedi diverse in famiglie
non chiare a innocenza mentale
rispetto occorre e prudenza

“volete far festa a un bambino
che nasce lontano e tra noi
già povero in una capanna?

che cosa donate all’infante
tra ciò che vi piace e vi è caro?
tracciamo uno schizzo a matita!

“gli faccio un vestito sgargiante!”
“un pesce col riso e la soia!”
“un cesto di uova dipinte!”

“allegra una luna su sabbia!”
“banane avogadi ananassi!”
“con pelle di capra un tamburo!”

svolazzano fogli e pastelli
maestra raccoglie i regali
dispone un presepe un po‘strano

si sente bussare alla porta
due giovani e un neonato
che chiedono panni e riparo

silenzio tra alunni commossi
poi si alza un canto spontaneo
un misto di nenie materne

le tenere piccole mani
carezzano il viso del bimbo
gli porgono in dono i disegni

l’asilo diventa famiglia
la nascita unifica il mondo
abbatte confini e barriere.

Una pietra può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore (H. von Hofmaansthal) - L'amore è la più saggia delle follie (W: Shakespeare) - Colui che è contento di se stesso, ama l'umanità (L: Pirandello) - Non si è perduto niente se ci resta l'amore (Parafrasando F: Voltaire) - Non c'è amore sprecato (M: de Servantes) - Ama e fa ciò che vuoi (Sant'Agostino) - Si vive solo il tempo in cui si ama (C.A. Helvetius)