#203 - 7 ottobre 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 novembre , per lasciare subito spazio al n° 205 . Buona lettura a tutti.
Humour

Cronache cittadine

Amerigo - storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

di Alessandro Gentili

Bentornata Laura! E’ così che succede in Italia. Tutti danno per spacciata una persona e poi, voilà, eccola ricomparire in scena, come se niente fosse.
Un po’ dimagrita, con gli occhiali a sventola come usano adesso, Laura è uscita da casa sua dopo un’assenza di quattro anni come se nulla fosse.
Beata incoscienza! Ma non è tutto! No, perché gli abitanti di Amerigo l’hanno salutata come se il giorno prima fosse stata lì, tra loro, viva e vegeta. Beh, viva e vegeta lo è sicuramente. Gli occhi di chi scrive l’hanno proprio vista, altrochè…

Vabbè. E mò? Niente, siamo in Italia, il vecchio si ricicla in uno pseudo-nuovo per trarre in inganno e continuare le malefatte. Dopotutto, che reato ha fatto Laura Palmerini? Uno dei tanti che vengono condonati giù a Roma, non credete? Vedremo in seguito che cosa il ritorno in vita (in strada) di Laura apporterà ad Amerigo e al paese stesso. Noi crediamo nulla di nuovo, come diligentemente ci insegna la tivvù dello Stato-Padrone.

L'unico pericolo sociale è l'ignoranza (V.Hugo) - La vita è come la tua prima partita di scacchi, quando inizi a capire come funziona hai già perso (C.Ruiz Zafòn) - Sii servo del sapere se vuoi essere veramente libero (Seneca) - Sconfiggere la povertà non è un atto di carità ma di giustizia (Nelson Mandela) - Scavarsi dentro per cavarsi fuori (F. Collettini)