#196 - 24 giugno 2017
AAAAAttenzione - Care amiche e cari amici lettori, dopo alcune difficoltà tecniche e qualche scontro con l'influenza, eccoci di nuovo con il primo numero del 2018 del giornale. Dunque, innanzi tutto un BUON ANNO a tutti, che sia veicolo di felicità, serenità, salute. Invitiamo tutti a seguirci e da parte nostra cercheremo di essere puntuali nelle uscite e capaci di proporvi notizie di vostro gradimento. grazie.
Humour

Cronache cittadine

Amerigo - storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

150esima puntata

di Alessandro Gentili

E' arrivato il caldo africano.
Gli africani, invece, è da un pezzo che sono arrivati.
Ma nessuna delle due notizie è una novità: niente di nuovo sotto il sole (è proprio il caso di dirlo).
Onestamente: c'è qualcosa di nuovo?

Anche i politici giovani sono una fotocopia dei vecchi, la tivvù propina i soliti successi con gli stessi conduttori, poi il campionato di calcio, poi gli scandaletti, le ferie, un anno dopo l'altro, sempre la stessa solfa. Eppure la maggior parte delle persone trova la solita solfa più tranquillizzante, più riposante.

E infatti non vogliono rischiare nulla, stare nel proprio fazzolettino buoni buoni, mentre fuori, poco distante, infuria la povertà, la guerra... il nuovo spaventa per chi è abituato a sottostare passivamente alle marionette di turno.
A nulla serve spulciare la rassegna stampa in cerca di: "Toh! guarda un pò, questa sì che è nuova!!!"
Ad Amerigo niente caldo, niente sole, niente turisti: il sindaco ha indetto una riffa per sostenere i gatti randagi. Proteste dei proprietari di cani....proteste delle guide alpine (chi sa perchè....). Proteste, anche senza motivo. Ma neanche questa è una novità.

Dagli scritti di Don Lorenzo Milani Priore di Barbiana tratte dall'Agenda Conoscenda 2018 (Leggere anche Articolo "Una lettera da Barbiana" - Io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati da un lato, privilegiati e oppressori dall'altro. Gli uni sono la mia Patria, gli altri i miei stranieri - Il mondo ingiusto l'hanno da raddrizzare i poveri e lo raddrizzeranno solo quando l'avranno giudicato e condannato com mente aperta e sveglia come la può avere solo un povero che è stato a scuola - Non posso dire ai miei ragazzi che l'unico modo d'amare la legge è l'obbedienza.Posso solo dir loro che essi dovranno tenere in tale onore le leggi degli uomini da osservare quando sono giuste... - La coerenza è un altissimo privilegio dell'uomo, ma a patto che l'uomo abbia quel minimo di cultura senza del quale Uomo non è -