#195 - 10 giugno 2017
LA STRISCIA KOMIKA - Attenzione, per arrabbiarsi si mettono in moto 65 muscoli! per sorridere solo 16! Fai economia, sorridi!!! - E' chiaro che i tizi che stanno seduti al bar alle 11 del mattino sanno qualcosa su come ci si guadagna da vivere che noi non sappiamo - Ho bisogno di emozioni forti...vado a leggere il mio estratto conto - Beati i vegetariani... che non possono mangiarsi il fegato - L'unico uomo capace di tenere sveglia una donna tutta la notte, porta il pannolino - Come si chiama...quando tutto va bene? Alcool, si chiama alcool! - Oggi la mia vicina ha urlato così forte a suo figlio che dalla paura mi sono messo a sistemare la camera pure io - L'unica che ti aiuta veramente nel momento del bisogno è la carta igienica -
Racconto

Short story

Il buon soldato Fragonard

di Ruggero Scarponi

Il caporale Chapelet, scosse il capo, mentre scrutava attento il moschetto di Fragonard.
Qui, è tutto a posto, disse.
Ma caporale, protestò il soldato, ogni volta che provo a sparare, non succede niente.
Il graduato, spazientito abbandonò l’arma tra le mani dello smarrito soldatino.
Presto, gl’ingiunse, va a metterti in riga che tra poco avanziamo.
I tamburini ricevettero l’ordine di battere la cadenza.
I ranghi si serrarono.
I fucilieri si predisposero ad avanzare.
I caporali, la sciabola sguainata, guardarono ansiosi dalla parte degli ufficiali.
Fu dato l’ordine d’attacco e iniziò la battaglia.
La prima fila fu investita dal fuoco di sbarramento del nemico.
Molti soldati caddero.
Gli ufficiali ordinarono di rispondere al fuoco.
Fragonard obbedì, caricò il moschetto, e attese l’ordine di sparare.
Fuoco! Ordinò il caporale.
Un lampo, una fiammata seguita da un maligno crepitio e una bianca nuvola sembrò inghiottire la fila dei fucilieri.
Ma dal moschetto di Fragonard non uscì nulla.
Niente di strano, il soldato era un buon figliolo e non desiderava uccidere nessuno.
Persino il suo moschetto l’aveva capito.

Una pietra può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore (H. von Hofmaansthal) - L'amore è la più saggia delle follie (W: Shakespeare) - Colui che è contento di se stesso, ama l'umanità (L: Pirandello) - Non si è perduto niente se ci resta l'amore (Parafrasando F: Voltaire) - Non c'è amore sprecato (M: de Servantes) - Ama e fa ciò che vuoi (Sant'Agostino) - Si vive solo il tempo in cui si ama (C.A. Helvetius)