#109 - 27 ottobre 2014
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascerà  il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Humour (non sempre) per riflettere

Ottanta

di Giuseppe Sanchioni

Volete una dritta per battere la crisi? Eccola: una bella quaterna al Lotto. Giocatevi 9 (i figli), 52 (la mamma), 80 (il bonus per la crisi) e 3 (gli anni del bonus).
Sì, già immagino le critiche dei puristi tradizionali della Smorfia Napoletana: 80 è la bocca e non la crisi e 3 è la gatta e non gli anni del bonus-neonati. Ma questo era vero nella vecchia versione della Smorfia, che però va rottamata e sostituita dalla Smorfia 2.0, aggiornata per adeguarla ai tempi, in cui 80 rappresenta la crisi perché è il numero degli Euro usati per esorcizzarla. Infatti, dici 80 e magicamente il problema è in via di risoluzione, magari forse solo per i prossimi 3 anni, ma tant’è.

OttantaOttanta

Sarebbe potuta essere anche una cinquina, ma il 90.000, che è il limite di reddito per avere gli 80 euro di bonus, purtroppo non esce. Non serve sostituirlo con 90 perché poi comunque non esce il triplo zero. Inutile aggiungere che la quaterna va giocata obbligatoriamente sulla ruota di Roma per competenza territoriale, essendo il luogo dove vengono annunciati i numeri.

Altra possibilità, se volete risparmiare ma poi vi dovete anche accontentare di una vincita più bassa senza lamentarvi, è questo terno: 2 (i milioni di giovani in più disoccupati fino a), 35 (anni dei giovani disoccupati) e 18 (l’articolo di cui si continua a straparlare mentre si perde il lavoro). Anche qui so che i significati dei numeri erano altri ed anche qui si applica la rottamazione ed il conseguente aggiornamento di cui sopra. Diversamente da prima però, questo terno è da giocare su tutte le ruote perché il problema è generale e vale, tanto per dire, anche sulla ruota di Firenze. E non abbiate paura di sbancare tutto, tanto l’Europa ha già avvisato che il Banco si è già sbancato da solo! Una cosa comunque l’abbiamo imparata. Governare non sembra così difficile: basta tirare fuori dei numeri. Io comunque, sabato ci provo. A giocare, non a governare…

OttantaOttanta

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.