#186 - 11 marzo 2017
LA STRISCIA KOMIKA - Attenzione, per arrabbiarsi si mettono in moto 65 muscoli! per sorridere solo 16! Fai economia, sorridi!!! - E' chiaro che i tizi che stanno seduti al bar alle 11 del mattino sanno qualcosa su come ci si guadagna da vivere che noi non sappiamo - Ho bisogno di emozioni forti...vado a leggere il mio estratto conto - Beati i vegetariani... che non possono mangiarsi il fegato - L'unico uomo capace di tenere sveglia una donna tutta la notte, porta il pannolino - Come si chiama...quando tutto va bene? Alcool, si chiama alcool! - Oggi la mia vicina ha urlato così forte a suo figlio che dalla paura mi sono messo a sistemare la camera pure io - L'unica che ti aiuta veramente nel momento del bisogno è la carta igienica -
Piccoli Grandi Musei Italiani

"una cosa bella è una gioia per sempre" John Keats

Verbania - Pallanza

Museo del paesaggio

Sezione dei "Santini"

di Alessandro Gentili

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

Il Museo del Paesaggio di Verbania espone notevoli capolavori d'arte, ritratti, paesaggi, sculture, statue in gesso, ma soprattutto nasconde, nelle sale della sezione di grafica, un tesoro di inestimabile valore: una collezione di oltre sessantamila santini. La Sezione religiosità popolare è stata inaugurata nel 1999 ed ha sede nel Palazzo Biumi-Innocenti, a Verbania Pallanza.

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

La Sezione si compone di due nuclei fondamentali:

  1. La raccolta di ex-voto dipinti
    La raccolta di ex-voto dipinti è stata donata al Museo del Paesaggio nel 1996 dal collezionista Eugenio Cefis, grazie al suggerimento e all’interessamento di Don Girolamo Giacomini.
    La collezione, di rilievo internazionale per quantità e specificità, comprende 5.023 ex-voto realizzati tra il Cinquecento e il Novecento, provenienti da tutte le regioni italiane, ma in particolar modo da santuari piemontesi e lombardi; da segnalare anche un nutrito gruppo di ex-voto provenienti dal Messico.

  2. La raccolta di “santini”
    Avviata nel 1982 dal Museo del Paesaggio, la raccolta di “santini” (o immaginette sacre) ne raccoglie oggi circa 80.000, provenienti da ogni parte del mondo, i più rari e antichi del Cinquecento. La collezione si è costituita prevalentemente attraverso donazioni ed è consultabile solo su richiesta.

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

La raccolta di un materiale tanto curioso e sottovalutato è cominciata nel 1982 con un metodo piuttosto fruttuoso: "chiedere a tutti, proprio a tutti, con insistenza".
Così, in pochi anni, la collezione è cresciuta e rappresenta oggi, dopo un titanico lavoro di schedatura, un punto fermo su una forma di arte popolare che risale al Cinquecento.

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

Le immagini sacre hanno accompagnato la vita dei nostri avi dalla nascita alla morte.
Alcuni santini venivano addirittura inghiottiti come medicine in caso di malattie.
E proprio per la loro enorme diffusione, sono oggi in grado di riflettere con grande fedeltà la nostra storia.
O almeno gli echi che ne sono giunti nelle campagne o negli angoli più sperduti del Paese.
La collezione infatti documenta l'evolversi degli stili, dall'Ottocento all'epoca liberty, o ad esempio, la nascita di nuovi miti: ecco, ad esempio, le immagini sacre dedicate a John Kennedy, a Martin Luther King, a Padre Mariano e ad altri.

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

Nella collezione sono inoltre presenti santini con medagliette, nastri colorati, reliquie, fiori secchi e infine un'immagine davvero singolare: il volto di Gesù in nero, con due grandi occhi bianchi. Sul retro le istruzioni raccomandano di fissare il disegno e poi di rivolgersi verso un muro bianco. Apparirà allora "in positivo" il vero volto di Gesù.

Museo del paesaggioMuseo del paesaggio

Una pietra può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore (H. von Hofmaansthal) - L'amore è la più saggia delle follie (W: Shakespeare) - Colui che è contento di se stesso, ama l'umanità (L: Pirandello) - Non si è perduto niente se ci resta l'amore (Parafrasando F: Voltaire) - Non c'è amore sprecato (M: de Servantes) - Ama e fa ciò che vuoi (Sant'Agostino) - Si vive solo il tempo in cui si ama (C.A. Helvetius)