#107 - 13 ottobre 2014
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterŕ  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerŕ  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, puň durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni piůą importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchč" (Mark Twain) "L'istruzione č l'arma piů potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non č un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchč i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltŕ  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensě nella capacitŕ  di assistere, accogliere, curare i piů deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltŕ  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo č un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminositŕ , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Editoriale

La perfezione

di Dante Fasciolo

Al pari della “giustizia” e della “verità”,
anche la “perfezione non è di questo mondo”;
e se in molti possono affermare
“io sono un uomo giusto”
in pochi possiamo verificarne la veritĂ .
Diverso il caso della “perfezione” che, si sa,
non è dell’uomo d’oggi, né mai lo è stata nel passato.

Si dà il caso però che l’uomo tenda alla perfezione,
in senso morale, o in quello spirituale,
quasi mai nel senso pratico della vita quotidiana
quando la perfezione viene forgiata a proprio tornaconto.
Prendiamo un esempio a caso…legge sul lavoro…in Parlamento:
"Questa legge non è perfetta…rifiuto di votarla";
oppure…"firmo, ma bisogna modificarla subito".

Ora, chi insegue la perfezione va ascoltato,
non c’è dubbio, occorre capire il suo punto di vista,
per adeguare o correggere il progetto in esame.
Ma ditemi voi, che siete attenti lettori della vicenda,
avete capito quale potrĂ  essere la perfezione della legge sul lavoro?
Conservatori e progressisti indossano vecchie medaglie,
ciascuno portatore alternativamente di tesi contrapposte,
perché: - “le mie sono perfezioni, le tue no!” -

Le cosiddette Destra e Sinistra, in barba al cantautore Gaber,
rimasticano e rimescolano e contraddicono
tutto ciò che hanno detto negli ultimi 30 anni…
30 anni !? Si, perché sono appunto 30 anni e più che il problema
aspetta di essere perfezionato, e per questo rimandato.

La perfezione non è di questo mondo
che è fatto di uomini, e la perfezione
non è dell’uomo d’oggi, né mai lo è stata nel passato;
è’ sfuggente, è cavillosa, si nasconde tra le parole…
Ma una legge dopo 30 anni c’è…perfettibile si…
ma coloro che vogliono subito la perfezione assoluta
dovrebbero innanzi tutto perfezionare se stessi.

Le bagarre viste in Parlamento narrano di
uomini sprovvisti della pur minima idea di governo.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit č realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitŕ di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietŕ tra singoli e le comunitŕ, a tutte le attualitŕ... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitŕ e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.