#166 - 12 settembre 2016
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi1 luglio, quando lascerà  il posto al numero 310. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più¹ importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità , vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Amerigo - Storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

122esima puntata...con risposta del Diretore

di Alessandro Gentili

Caro Direttore, il ritorno dalle ferie è stato traumatico. Volevo consegnare un premio al presidente della RAI per aver portato a termine l'allargamento del bacino di elettori pro-governo; poi volevo andare a stringere la mano al presidente della commissione europea per la sua propaganda a favore di un'Europa governata dai burocrati economici; poi volevo incontrare il nostro amatissimo Premier che, in vista di consultazioni, elargisce a piene mani promesse e soldini; poi, certo, l'imminente arrivo della nuova Miss Italia, appuntamento che gli italiani non hanno nessuna ragione di doversi perdere; poi il campionato, la nuova/vecchia Nazionale, i salotti tivvù, il red carpet di Venezia, i gossip, i regali di Natale, la settimana bianca, le ferie del prossimo anno, San Remo, la pubblicità....peccato che i terremotati non fanno quasi più notizia, Aleppo? chi la ricorda? i migranti, l'ISIS, l'arrivo di Trump, la Cecenia (che roba è? una pietanza a base di ceci?).

No, caro Direttore, preferisco andare sul personale: ti sei rifatto la prostata? Io sono in lista di attesa. Poi c'è il dentista, una TAC alla cervicale, il barbiere, l'assicurazione, il fornaio (a cui devo il mese d'agosto), il meccanico (guarnizione della testata) e il carrozziere (strisciata al parcheggio). Dimentico qualcosa? Ah! i colori dell'autunno, la vendemmia....ma, che vuoi, di questi tempi direi una perdita di tempo.
Meglio guardare all'ingranaggio che, seppure spietato, ti manda a ninna stanco e soddisfatto (a Ballarò non c'è più quel tal Giannini e Santoro torna: poi dice che in Italia non succede niente....)

Il delitto di Laura PalmeriniIl delitto di Laura Palmerini

Caro Redattore umorista, riconoscendoti un po' agitato di ritorno dalle vacanze, ho affidato il tuo articolo alle cure dell'impaginatore con la raccomandazione di usare delicatezza...e ho potuto constatare che ha inserito due sole foto: l'una sulle macerie che indifferentemente possono essere di Amatrice o di Aleppo, a testimonianza che il nostro giornale non dimentica le tragedie del nostro tempo alle quali associa rabbia e dolore; e una foto di Miss Italia, capace - almeno nelle intenzioni dell'impaginatore - di ben influenzare in te una delle due possibili ipotesi: la prima, risvegliare un po' i remoti ardori giovanili...; la seconda, convincerti definitivamente alla rassegnazione e alla pace dei sensi. Facci sapere....con affetto, il tuo direttore.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.