#164 - 29 agosto 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del giorno di venerdi 31 maggio quando lascer il posto al numero 352 - BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, pu durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pi importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perch" (Mark Twain) "L'istruzione l'arma pi potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perch i servizi sanitari siano accessibili a tutti. Papa Francesco Il grado di civilt di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bens nella capacit di assistere, accogliere, curare i pi deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilt di una nazione e di un popolo. Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosit, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Cultura e Società

Il primo festival in Europa dedicato alla creatività

Sarzana (La Spezia)

Festival della Mente 2016

Tredicesima edizione

di Elena Marchini

Inizia il count-down per uno degli appuntamenti più importanti di fine estate promosso dalla Fondazione Carispezia, dal Comune di Sarzana, e con il contributo di Carispezia Crédit Agricole (per l’edizione bambini e ragazzi).

Festival della Mente 2016Festival della Mente 2016

Il Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività, che secondo il presidente della Fondazione, Matteo Melley, offre “un panorama delle più originali espressioni della creatività, una serie di stimoli culturali ed intellettivi destinati a diffondersi e consolidarsi oltre la durata della manifestazione, divenendo una sorta di “cassetta degli attrezzi” con cui affrontare le complessità del quotidiano”, torna dal 2 al 4 settembre, nel centro storico di Sarzana.
La direzione scientifica del Festival della Mente è affidata allo psichiatra, fondatore dell’Istituto Minotauro di Milano, Gustavo Pietropolli Charmet; la giornalista Benedetta Marietti cura invece la direzione artistica del Festival; mentre l’edizione bambini e ragazzi, quest’anno è stata seguita da Francesca Gianfranchi.

Festival della Mente 2016Festival della Mente 2016

Per l’edizione 2016, giunta a quota tredici, il filo conduttore sarà lo spazio “un concetto molto attuale – come sostengono i due direttori del Festival – che racchiude molteplici significati e può essere letto in molti modi”. Il concetto di spazio sarà quindi declinato in cinque macro aree disciplinari: lo spazio dell’attualità, della scienza, della mente, dell’arte e della rappresentazione, lo spazio del viaggio, e poi gli spettacoli, che come ci ha anticipato nelle interviste a seguire, Benedetta Marietti, proporanno moltissime anteprime. Come sempre numeri importanti per un festival che ha registrato, lo scorso anno, 45 mila presenze: 3 giorni di incontri, letture, spettacoli, workshop e laboratori, 13 location nel centro storico di Sarzana, 61 eventi (39 per adulti, 22 per bambini), 91 protagonisti (circa 770 relatori in 13 edizioni), 500 ragazzi volontari, 4 iniziative extraFestival, 25 titoli pubblicati nella collana i Libri del Festival della Mente, di cui uno in uscita a fine agosto 2016 dal titolo :" Gli africani siamo noi" di Guido Barbujani, a fianco citato.

(Seguono con altri articoli le interviste ai protagonisti)

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libert di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.