#159 - 30 maggio 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 20 luglio, quando lascerà il posto al numero 223. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi : AMICI ANIMALI - L'uomo è un animale addomesticato che per secoli ha comandato sugli altri animali con la frode, la violenza e la crudeltà (C. Chaplin) - Nella pacatezza dello sguardo degli animali parla ancora la saggezza della natura (A. Schopenhauer) - la crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà verso gli uomini (P.O.Nasone) - L'uomo ha grande discorso del quale la più parte è vano e falso, li animali l'hanno piccolo ma utile e vero (L. da Vinci) - Verrà il tempo in cui l'uomo non dovrà più uccidere permangiare ed anche l'uccisione di un solo animale sarà considerato un delitto (L. da Vinci) - Di tutti i crimini che l'uomo commette contro Dio e il Creato il più criminale è la vivisezione (Gandhi) -
Iniziative

Roma - Biblioteca Casanatense, Sala Monumentale

La gondola dei folli

Grand Tour contemporaneo da Venezia alla Città Eterna
in memoria del basso bulgaro Boris Christoff

In occasione della Festa Nazionale della Cultura Bulgara si è inaugurata presso la Biblioteca Casanatense a Roma la mostra La Calunnia: La Gondola dei Folli . Grand Tour contemporaneo da Venezia alla Città Eterna in memoria del basso bulgaro Boris Christoff in presenza delle personalità del mondo politico, diplomatico, imprenditoriale, accademico, artistico e della stampa nazionale ed internazionale.

La gondola dei folliLa gondola dei folli

La Mostra aperta fino al 7 giugno, è ospitata nel Salone Monumentale della Biblioteca Casanatense nell’ambito della mostra storica della Biblioteca: Cielo e Terra. Silvestro Amanzio Moroncelli: i grandi globi del 1716 e la collezione cartografica della Biblioteca Casanatense, rientra nel quadro delle promozioni artistico - culturali tra Italia e Bulgaria e mira a creare un appuntamento annuale con il pubblico nazionale ed internazionale.

La gondola dei folliLa gondola dei folli

L’iniziativa diffonde la conoscenza della vita e la carriera mondiale del grande basso bulgaro Boris Christoff non solo tra intenditori e intellettuali, ponendosi al contempo l’obbiettivo di far crescere l’interesse delle persone sensibili desiderose di cultura e soprattutto delle giovani generazioni depositarie di valori e tradizioni nel contesto dell’Europa unita, grazie a un rapporto di geografizzazione e di ricerca iconografica che vuole inserire l'arte contemporanea in un “Grand Tour”, un viaggio nel tempo per mezzo della memoria.

La gondola dei folliLa gondola dei folli

Insieme alle opere degli artisti partecipanti, saranno esposti alcuni oggetti e onorificenze del grande Maestro e in caso di collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma, i tre costumi dei periodi 1963 - 4 e 1972 - 73 indossati nelle opere: I Maestri cantori di Norimberga (Veit Pogner); Fidelio (Don Pizarro) e I Masnadieri (Massimiliano).

La gondola dei folliLa gondola dei folli

Il Direttore della Biblioteca Casanatense, dott. ssa Rita Fioravanti, ha accolto la diplomazia bulgara guidata da S.E. Marin Raykov, Ambasciatore della Repubblica di Bulgaria in Italia; Dott. ssa Jana Yakovleva, Direttore Istituto Bulgaro di Cultura a Roma; Il Console Generale di Bulgaria a Milano; I Consoli Onorari Italiani per la Bulgaria; Dott. ssa Paola Mar, Assessore al Turismo e Decentramento della Città di Venezia; Dott. ssa Gloria Rogliani, Vice Presidente dell’Associazione Regatanti di Venezia. Durante la cerimonia di inaugurazione sono state donate alcune opere degli artisti presenti in mostra.

La gondola dei folliLa gondola dei folli

     biblioteca Casanatense   b-casa.promozione@beniculturali.it  
     curatore    g.romeo.critico@gmail.com  
     organizzazione generale   tania.kalimerova@alice.it  
     rapporti stampa    gianni.lattanzio@gmail.com
PROVERBI ROMANESCHI COMPRENSIBILI A TUTTI - Volemose bene che poco ce costa, che è er mejo modo pe' campà ! - Chi se china troppo fa vède er culo - Chi sparte c'ha a mejo parte - A lavorà la mano monca, a magnà e beve ganassa franca - Amore, rogna e tosse nun s'annisconneno - Magna bene, caca forte e non avé paura della morte - Lassaperde la serva, se poi arivà a la padrona - A sapè ffa 'a scena quarche cosa se ruspa - l gioventù ar casino, in vecchiaia Cristo e vino. -